IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rialto certifica il suo primo prodotto De.C.O.: è la cipolla

Presente sul territorio ormai da più di 60 anni

Più informazioni su

Rialto. Il Comune di Rialto, già dalla precedente amministrazione, ha deciso di puntare sulla valorizzazione dei prodotti tipici locali con l’adozione del regolamento De.C.O. (DEnominazione Comunale di Origine). Si tratta di un’attestazione che lega in maniera anagrafica la derivazione di un prodotto al luogo storico d’origine e che ne vincola la coltivazione e/o produzione secondo un disciplinare.

Portando avanti un percorso in simbiosi con le aziende agricole locali, è stata avanzata la prima proposta di riconoscimento De.C.O.: la cipolla del Comune di Rialto. Il promotore dell’iniziativa, Davide Camera, ha dichiarato: “Mi è sembrato naturale presentare la richiesta per ottenere la De.C.O. per la nostra cipolla, anche perché è da sempre presente sul nostro territorio e persone come Giacomo Bianchi continuano a mantenerla viva oramai da oltre sessant’anni”.

Martedì 26 si è riunita per la prima volta la commissione esaminatrice, composta da membri dell’amministrazione comunale, esperti nel settore agricolo ed in materie storiche. La stessa ha espresso parere favorevole e “la cipolla del Comune di Rialto” ha ottenuto la De.C.O.: “Attraverso la De.C.O. – spiega il neo-sindaco Valentina Doglio – miriamo a valorizzare e conservare nel tempo i prodotti, le manifestazioni, i giochi antichi della nostra tradizione perché fanno parte della cultura di ogni rialtese”.

“Da oggi anche Rialto ha un prodotto che si può fregiare del marchio De.C.O. – conclude – Con l’occasione vorrei ringraziare Silvio Casanova e Lorenzo Ultra per il lavoro che abbiamo portato avanti fino ad oggi e che ci ha permesso di raggiungere questo primo risultato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.