IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Reddito di inclusione, il Pd sollecita la Viale: “Dare seguito alla legge nazionale contro le povertà”

L'assessore regionale: "Pronta la cabina di regia per attuare la normativa, aspettiamo decreto su risorse dal governo"

Liguria. Il consigliere regionale Sergio Rossetti (Pd) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dal collega di gruppo Giovanni Lunardon, in cui ha chiesto alla giunta di coinvolgere l’”Alleanza contro la povertà” nella programmazione regionale per la lotta alla povertà, in attuazione di quanto previsto dal decreto legislativo 147 del 2017 che ha istituito il Reddito di inclusione (Rei), e quali azioni concrete saranno assunte per sostenere i Comuni nelle specifiche attività previste dalla legge.

Rossetti ha ricordato che la Giunta regionale il 23 marzo scorso 2018 ha avviato l’Atto di programmazione per la lotta alla povertà e che il decreto ministeriale prevede che le Regioni adottino in sede di prima applicazione entro 150 giorni dall’entrata in vigore del decreto, un atto di programmazione dei servizi necessari per l’attuazione del Rei, a prescindere dall’ approvazione del Piano Nazionale, ma la delibera descrive solo le azioni e i servizi in campo della Regione.

L’assessore alle politiche sociali Sonia Viale ha ricordato che il 23 marzo la Giunta ha licenziato l’Atto di programmazione regionale di contrasto alla povertà nonostante il Governo all’epoca in carica non avesse ancora fatto il riparto delle risorse rilevando che si tratta di uno strumento importante che individua l’istituzione di una cabina di regia e, in particolare – ha detto- viene citata anche l’Alleanza contro la povertà ligure.

L’assessore ha rilevato che la cabina di regia verrà convocata non appena sarà emanato il decreto interministeriale di riparto della quota di risorse. La Regione Liguria, quindi, – ha sottolineato – sta seguendo l’iter nazionale. La prossima adozione del Piano nazionale per gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà – ha concluso – consentirà l’avvio del Piano regionale, che potrà tenere conto anche dei primi esiti e dell’implementazione del REI sul nostro territorio sia in termini di numero di beneficiari che di progetti di inclusione attivati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.