IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Crosses on Bike”, nelle Albissole quest’estate arrivano in passeggiata le ambulanze su due ruote foto

Volontari percorreranno il litorale su biciclette attrezzate con come postazioni mobili di primo intervento

Albissola Marina/Albisola Superiore. Quest’estate nelle Albisole le cure salvavita potrebbero arrivare non con la classica ambulanza, bensì in… bicicletta. E’ l’innovativa idea alla base di “Crosses on Bike”, un progetto di servizio sanitario lanciato dai due Comuni di Albissola Marina e Albisola Superiore in collaborazione con le due associazioni di pubblica assistenza del territorio (Croce Verde e Croce d’Oro) e dall’Associazione dei Bagni Marini.

Il servizio di soccorso “ciclistico” si aggiungerà a quello più “istituzionale”, con l’obiettivo di incrementare la sorveglianza e la sicurezza dei cittadini e dei turisti nei weekend del periodo estivo, migliorare l’evoluzione nelle tecniche di intervento in supporto alla centrale operativa del 118 “Savona Soccorso” e garantire un servizio innovativo e vicino a chi sceglie le due Albisole come località per trascorrere le proprie vacanze e ai cittadini che vivono la spiaggia nei giorni più intensi della settimana.

Concretamente, due operatori del soccorso percorreranno in bicicletta le passeggiate delle Albisole, dotati di presidi di primo intervento e di comunicazione con la centrale operativa, pronti ad intervenire su richiesta di quest’ultima o su segnalazione da parte di cittadini e turisti.

Il personale volontario che percorrerà il suddetto tragitto in bicicletta sarà dotato dell’attrezzatura di primo soccorso quale bombolino d’ossigeno, ambu, DAE, kit per medicazioni varie e kit per immobilizzazione in modo da aver a disposizione tutto il necessario per prestare il primo intervento. Il progetto prevede anche una postazione fissa con un gazebo sul lungomare all’altezza della spiaggia libera attrezzata comunale “La Flaca” presidiato da uno o più volontari.

“Lo scopo è quello di offrire un servizio sanitario in più sul nostro territorio – spiegano dai due Comuni – e, se possibile, velocizzare quello che è l’intervento di soccorso”. Il servizio avverrà nei weekend dei mesi estivi, dal 16 giugno al 2 settembre, e il giorno di Ferragosto, con orario continuato dalle 10 alle 18 su due turni. L’idea nasce come progetto pilota, al termine del quale si valuterà se e come riprogrammarlo per le prossime estati con eventuali ampliamenti di durata, orario ed estensione alle pubbliche assistenze limitrofe che eventualmente vorranno aderire.

“Si tratta di un progetto importante per la sua valenza sociale ma anche per quella turistica – afferma l’assessore al Turismo di Albisola Superiore, Luca Ottonello – perchè questa novità oltre a rappresentare un unicum a livello provinciale e regionale, va a potenziare ed arricchire l’offerta di servizi che le nostre città possono dare a turisti e cittadini in particolar modo nelle giornate in cui le nostre spiagge saranno affollate come nei weekend di giugno, luglio ed agosto. Un’iniziativa smart e all’avanguardia merito di un forte lavoro di rete tra i soggetti coinvolti che valorizza e stimola i tanti volontari militi giovani che presteranno il servizio in sella al queste speciali biciclette”.

“In questo progetto le amministrazioni comunali hanno giocato un ruolo di coordinamento nell’iniziativa portata avanti dalle due Croci, dall’Associazione Bagni Marini e dagli sponsor privati che hanno spostato il progetto – commenta invece Nicoletta Negro, assessore al Turismo di Albissola Marina – A queste persone va il nostro ringraziamento perchè metteranno in atto un nuovo servizio che tutelerà la sicurezza di cittadini e turisti in luoghi talvolta critici per l’affluenza che registrano durante la stagione estiva come il nostro lungomare e le nostre spiagge”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.