IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora Ciclismo, un fine settimana d’oro

Eccellenti risultati e tanti primi posti per i Giovanissimi ad Andalo. Gli Juniores hanno gareggiato in Toscana

Andora. Si è da poco concluso il 32° Meeting Nazionale per Giovanissimi in quel di Andalo, nella bellissima cornice delle Dolomiti di Brenta, del Parco Naturale Adamello e della Paganella.

Una tre giorni di sport e divertimento che ha visto confrontarsi circa duemila ciclisti da tutta Italia e, tra di loro, i si sono fatti notare i portacolori dell’Andora Ciclismo.

Su strada Andrea Sepe si conferma al 16° posto, Emanuele Giordano si classifica al primo posto della sesta batteria, successo copiato poi da Irma Siri e da Matteo Gabelloni nelle successive batterie, con il 26° posto finale per Sara Arimondo.

Nella mountain bike si replica con le medaglie d’oro di Irma Siri, Matteo Gabelloni ed Emanuele Giordano, nella batteria successiva seconda posizione per Pietro Lupo.

Nelle prove finali di abilità, infine, un birillo caduto costa il secondo posto a Marco Arimondo (16°); Francesco Siri si piazza al 77° posto nazionale.

Giornate divertenti e proficue, dunque, che hanno regalato alla società andorese il 21° posto assoluto a livello nazionale, seconda tra le liguri, preceduta dal Quiliano Bike.

Gli Juniores dell’Andora Ciclismo erano impegnati in Toscana alla 48° Coppa Sportivi di Bagnolo in provincia di Prato: gara inizialmente ondulata di 116 chilometri con oltre 150 partenti, i quali via via si sono poi scremati nelle varie brevi ma impegnative salite. Al traguardo sono giunti 63 corridori tra cui l’andorese Davide Pastorino che, dopo esser stato supportato dalla squadra con Matteo Novaro, Francesco Mannarino, Luca Bertorello e Pietro Pasotti, è caduto nell’ultima discesa perdendo la top ten e attestandosi alla 23ª posizione.

“Siamo fieri dei nostri ragazzi e dei risultati conseguiti – ha detto il presidente Mariano Siffredi -. Tutto questo ci ripaga degli sforzi e ci ben fa sperare per il futuro. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per ottenere questi risultati”.

ciclismo
ciclismo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.