IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, terminati i lavori di messa in sicurezza in passeggiata Cadorna

Melgrati ironizza e lancia una frecciata a Canepa: “Opera conclusa in meno di una settimana: ci voleva tanto?”

Alassio. Un’opera pubblica completata, senza risparmiare una frecciata al suo predecessore. Il “Melgrati-Ter” ad Alassio è iniziato, eccome. E ha già portato a termine una prima importante opera sul lungomare alassino.

Si tratta di passeggiata Cadorna, oggetto nei giorni scorsi di un intervento di restyling e messa in sicurezza richiesto a gran voce da cittadini e turisti della Città del Muretto.

Il progetto, che prevedeva la “ricostruzione della mantellata in massi naturali e rifacimento delle parti danneggiate di passeggiata Cadorna”, si è concluso questa mattina per la soddisfazione del primo cittadino Melgrati, che ha dichiarato: “In meno di una settimana terminati i lavori di messa in sicurezza della passeggiata Cadorna con il ripascimento della scogliera, il consolidamento strutturale della passeggiata e l’asportazione dei massi tra l’ultima spiaggia comunale e la spiaggia libera. Ci voleva tanto?”.

Questo intervento era già stato progettato dall’Ing. Ferrando a marzo 2018 come intervento di somma urgenza perché la passeggiata era esposta al pericolo di crollo. Nulla era stato fatto fino ad oggi e, nel giro di una settimana dall’insediamento, questa amministrazione ha reperito le risorse finanziare, ha appaltato i lavori e in meno di una settimana ha messo in sicurezza definitivamente la passeggiata.

“Giusto ringraziare il vicesindaco Angelo Galtieri e il presidente del Consiglio Massimo Parodi, che avevano segnalato dai banchi dell’opposizione questa urgenza grave, che costituiva elemento di criticità dalla mareggiata del  novembre 2014, l’assessore ai lavori pubblici Rocco Invernizzi che ha provveduto all’intervento, l’assessore Patrizia Mordente e Gabriella Gandino che sono riusciti in tempi brevissimi ad ovviare ad un problema che poteva costituire un pericolo per i passanti sulla passeggiata e per i turisti che usufruiscono della spiaggia sottostante” conclude Melgrati.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.