IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ultra Milano Sanremo: l’avventura di Ilario Simonetta si è fermata al 213° chilometro

Seguito da una catena di sostenitori che lo hanno incitato tramite social, ha fallito di poco il raggiungimento del cancello orario di Borghetto

Andora. La Ultra Milano Sanremo di Ilario Simonetta si è conclusa al 213° chilometro del tracciato. Ha percorso ben 63 chilometri in più rispetto alla sua precedente partecipazione, seguito da un pubblico di sostenitori che tramite social lo hanno incitato, di giorno e di notte nel corso di questa competizione estrema che ha tenuto gli amici e gli appassionati con il fiato sospeso fino all’ultimo. Un alternarsi di emozioni condivise sui social per 213 chilometri, a qualsiasi ora del giorno e della notte, che la dice lunga sulla stima conquistata da Simonetta come sportivo e come uomo.

Il consigliere comunale di Andora, Comune Europeo dello Sport 2018, ha terminato la sua gara a Finale Ligure alle 22,45 di domenica 30 aprile, non avendo raggiunto nei termini regolamentari (e cioè entro le ore 22,30) il quarto check point posto a Borghetto Santo Spirito. Ilario ha dedicato a questa mesi di intenso allenamento e da sportivo esperto qual è sa quando è il caso di ritirarsi.

Sono molto dispiaciuto di non aver centrato il mio impossible target percorrendo tutti i previsti 285 chilometri di tragitto – dice Ilario Simonetta -. So che ad Andora molti supporter si erano organizzati per riservarmi una calorosa accoglienza al mio passaggio in città e li ringrazio. È stata comunque un’esperienza davvero speciale, faticosa e dura, ma appagante. Non mi riferisco solo all’aspetto sportivo, ma anche e particolarmente all’emozionante dimostrazione di partecipazione, affetto e simpatia di tante persone, familiari e amici, che hanno condiviso con me questo sogno, supportandomi per tutto il tracciato in aggiunta alla mia favolosa crew, alla mia compagna e ai miei figli. Ricevere messaggi di incoraggiamento tramite i social a qualsiasi ora, anche durante la notte, trovare lungo il tragitto persone che mi avevano raggiunto appositamente per affiancarmi in tratti di corsa o per spronarmi con un semplice ‘Forza Ilario’ è stato impagabile. Ringrazio tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.