IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, sarà un’estate di #orgoglioliguria: decine di percorsi colorati alla scoperta di borghi e città liguri foto

E' la campagna di Regione Liguria per l’estate 2018

Regione. Dopo il Red Carpet dell’anno scorso, sta per arrivare la campagna di Regione Liguria per l’estate 2018. Una grande operazione a cui sono invitati tutti i Comuni, per accompagnare il visitatore alla scoperta delle peculiarità di borghi e città con percorsi di visita che uniscono tutte le cose di cui il ligure è fiero: ecco la nascita dell’hashtag #orgoglioliguria e dei tanti hashtag ognuno dedicato a un luogo (da #orgogliotaggia a #orgogliovarazze, eccetera).

“Il racconto della nostra regione è imprescindibile dal forte sentimento che anima i liguri, l’orgoglio – ha commentato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – L’essere intimamente fieri della propria terra, della propria peculiarità, di ciò che ancora ha un valore identitario è un aspetto fondamentale e fondante per narrare la Liguria a se stessi e agli altri. Con questa campagna vogliamo bissare il successo del Red Carpet e di #orgogliopesto, per valorizzare ancora di più il turismo come volano per lo sviluppo della nostra Liguria”.

Alla campagna sono stati invitati tutti i Comuni, e le adesioni definitive arriveranno nei prossimi giorni. Per ogni comune verranno identificati tre itinerari di visita, ognuno contraddistinto da un colore – Arte (rosso), Curiosità (blu) e Bambini (giallo) – che saranno dipinti come linee sulla strada con una speciale vernice cancellabile (o pallini adesivi nei luoghi con i selciati storici). In questo modo turisti e visitatori possono facilmente, comodamente e velocemente conoscere alcuni dei luoghi più attraenti della città, scelti da chi ci abita.

orgoglioliguria

Non si tratta dei “soliti” itinerari da guida turistica: la definizione dei diversi percorsi, infatti, è decisa dai singoli Comuni. L’esperienza di vivere il territorio è suggerita quindi “dalla base”: i cittadini diventano soggetti attivi nella creazione dei percorsi di visita, stimolando il racconto che poi sarà diffuso sui social. Per la prima volta saranno gli stessi liguri a raccontare la propria terra, e a mostrare il proprio orgoglio di viverci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.