IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno, polemica sulla terrazza a mare: il cantiere durante la stagione estiva

Interpellanza al sindaco Fiorini da parte del gruppo di minoranza "Spotorno che Vorrei"

Spotorno. La messa in sicurezza e la ristrutturazione della terrazza a mare al centro della polemica politica a Spotorno. E’ il gruppo di minoranza “Spoorno che Vorrei” a sollevare la questione con una interpellanza: “L’intervento è sempre stato indicato nei piani pluriennali di attuazione ma senza esito fino ad oggi. Ne condividiamo pertanto l’avvio per la risoluzione ma non ne condividiamo i modi e i tempi imposti. Uno dei problemi sorti in questi ultimi mesi, è infatti la tempistica di apertura del cantiere, con l’imminente inizio della stagione estiva”.

“Tra l’altro. durante l’amministrazione Calvi, quando il sindaco Fiorini era assessore ai lavori pubblici, non è mai stata presa in seria considerazione la situazione di grave pericolo nella quale versa la struttura, limitandosi solo ad una previsione di intervento senza nulla di concreto, anche in considerazione che tale struttura negli anni passati ha concesso la possibilità di ospitare sagre e concerti” aggiunge l’opposizione spotornese.

“Non dimentichiamo che attorno alla terrazza insistono attività alberghiere e commerciali, che attendono la stagione estiva per creare economia e che di certo saranno danneggiate dalla presenza di un cantiere che produrrà oltre che rumore anche disagio, polvere e come tutti i cantieri anche disordine; sicuramente l’intervento poteva essere concertata con le categorie commerciali un piano di armonizzazione del cantiere e gestione delle tempistiche di intervento, consci che il lavoro di risanamento dovrà essere predisposto all’interno dell’alveo del fiume sottostante, quindi, in una finestra temporale con statisticamente minori allerta meteo”

“Inoltre, il Comune stesso aveva rassicurato gli operatori economici della zona, affermando che a fine marzo sarebbero iniziati i lavori e che gli stessi sarebbero terminati entro il mese di giugno”.

terrazza a mare spotorno

“La terrazza a mare, ha nel tempo ospitato eventi importanti e sagre che hanno contribuito alla crescita di alcune delle più importanti associazioni della cittadina. Negli ultimi dieci anni, la situazione della struttura della terrazza è andata a peggiorare, tanto che nelle due ali contenenti i giardini, si sono aperti pericolosi vuoti, dovuti alla caduta delle ” pignatte” della soletta” sottolinea il consigliere Salvatore Massimo Spiga.

“La stessa soletta è stata resa inagibile ad autoveicoli e assembramenti di persone, ma sino ad ora, non si erano mai prese in considerazione le azioni necessarie per il ripristino e la consegna alla città di uno spazio vitale. Ben venga che l’amministrazione Fiorini, abbia preso a cuore la situazione, ma ci pare discutibile, la tempistica del approntamento del cantiere, pur comprendendo che la maggior parte dei lavori dovranno essere predisposti nel alveo del fiume, quindi scegliendo una finestra temporale nella quale statisticamente vi sono meno allerta meteo”.

“Però i lavori che dovevano iniziare ai primi di aprile, come comunicato dall’amministrazione comunale ai titolari di esercizi commerciali adiacenti la terrazza, ad oggi  primi di maggio, non se ne vedono neppure l’ombra. Si è proceduto a transennare l’area, e dopo una settimana, a porre un mini escavatore all’interno, senza nessuna cartellonistica di inizio e fine lavori, ed il nominativo della ditta esecutrice della manutenzione straordinaria e l’importo dei lavori stessi”.

“La preoccupazione del gruppo di minoranza Spotorno che Vorrei, è che la gara vinta dalla ditta, al massimo ribasso, possa nascondere un organico di pochi operai, e pochi mezzi, che porterebbero i lavori oltre la stagione estiva. Ci auguriamo ciò non avvenga. Gli operatori economici della zona, sono preoccupati, per la ricaduta e l’eventuale danno a loro cagionato dalla presenza di un cantiere, che come di norma, produce rumore, polvere e disordine, al centro del paese, nel quale, le incompiute, continuano a  troneggiare” conclude il consigliere di minoranza.

Aggiunge il Capogruppo Francesco Bonasera: “Sappiamo che il sindaco “si innervosisce” quando riceve delle interpellanze in quanto lui caratterialmente preferisce solo ricevere complimenti e consensi. Purtroppo si deve rassegnare questo è il compito della minoranza, rilevare e segnalare le situazioni critiche del nostro paese non solo per i tanti elettori che ci hanno confermato con il voto alle politiche la preferenza verso il nostro schieramento  politico ma anche per tutti i cittadini spotornesi.  Noi da sempre abbiamo condotto una minoranza costruttiva purtroppo mai sfruttata dall’attuale maggioranza. Contenti loro, contenti tutti”.

“L’interpellanza sulla terrazza a mare né è una conferma e pare dire “si fa così e basta”. E’ veramente assurdo aver chiuso la terrazza a mare durante uno dei principali ponti turistici dell’anno, peraltro i motivi di sicurezza perdurano da tempo. Iniziare e protrarre poi i lavori in piena stagione estiva, nonostante le lamentele degli operatori turistici che insistono nella zone è ancora più assurdo. Ma sicuramente, conoscendolo, il Sindaco avrà una risposta per tutto!” conclude Bonasera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.