IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Se parlasse la città”, a Savona un convegno sul bene comune evento

Sabato 19 maggio dalle 16 alle 19 presso la Sala Cappa del centro diocesano pastorale

Savona. Il ricordo di Aldo Moro a quarant’anni dalla morte è uno dei temi trattati dal convegno dal titolo “Se parlasse la città. Laici e credenti impegnati per il bene comune”, in programma sabato 19 maggio dalle 16 alle 19 presso la Sala Cappa del centro diocesano pastorale di via dei Mille 4 a Savona.

L’evento, con il patrocinio di Comune, diocesi di Savona-Noli e ufficio scolastico provinciale, è promosso dall’Azione Cattolica diocesana nell’ambito delle iniziative per celebrare i 150 anni di attività dell’associazione a livello nazionale. Obiettivo dell’iniziativa è offrire uno spunto di riflessione sul tema dell’agire politico come strumento essenziale per la vita democratica delle città di oggi, prendendo spunto in particolare dalla storia del novecento.

Dopo il saluto del sindaco di Savona Ilaria Caprioglio e del vescovo Calogero Marino, primo ad intervenire sarà Ernesto Preziosi, autore di saggi sulla dottrina sociale cristiana, responsabile per quasi trent’anni delle pubbliche relazioni dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi superiori e attualmente membro del Consiglio scientifico dell’Istituto per la Storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia “Paolo VI”, che ha diretto dal 1996 al 2006. Titolo della sua relazione “La politica tra la gente: De Gasperi, La Pira e Aldo Moro a quarant’anni dalla morte”.

Prenderà poi la parola l’avvocato Marco Russo, sul tema “La politica del bene comune. Radici antiche per le città di oggi”. Dopo un momento di pausa, durante il quale il chitarrista classico Giulio Granero proporrà alcuni brani, si aprirà la seconda parte del convegno, dedicata al dibattito. Il tavolo sarà moderato da Alessandro Raso, responsabile del Settore Adulti dell’Azione cattolica della diocesi di Savona-Noli.

“L’incontro nasce dal desiderio di condividere la celebrazione dei 150 anni di impegno di un’associazione che, esprimendo fra l’altro numerosi beati e santi, ha rivolto da sempre grande attenzione allo sviluppo del bene comune nel nostro Paese – spiegano i promotori – in molti casi promuovendo una vita politica attiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.