IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“No ai Tir ad Albisola”: il Meetup Amici di Beppe Grillo delle Albissole lancia una petizione online

Richieste specifiche in materia di sicurezza stradale rivolte ai sindaci delle Albissole Orsi e Nasuti e al presidente Toti

Albisola. Il traffico ad Albisola è diventato insostenibile e gli ultimi incidenti mortali hanno portato alcuni cittadini a protestare anche con un blocco del traffico dimostrativo in corso Mazzini, per ottenere un’ordinanza del sindaco che blocchi o limiti il traffico pesante, in uscita ed in entrata al casello autostradale.

E proprio a tal fine, e con la speranza di interventi immediati e concreti sul tema della sicurezza stradale, il Meetup Amici di Beppe Grillo delle Albissole ha deciso di lanciare una petizione online tramite la piattaforma change.org. Una volta completa, la petizione sarà inviata ai sindaci di Albisola Superiore, Franco Orsi, e Albissola Marina, Gianluca Nasuti, e al governatore della Regione Liguria Giovanni Toti.

“Il Meetup delle Albissole è consapevole che il solo blocco del traffico pesante non sia risolutivo per la viabilità albisolese e del circondario savonese, ma è in questo momento necessario per dare un sollievo immediato al soffocamento di Albisola Superiore e Albissola Marina, che si incrementa con il periodo estivo”, ha spiegato Stefania Scarone, portavoce del Meetup delle Albissole.

“Una soluzione vera e definitiva non verrà neanche da quella infrastruttura incompleta che è l’Aurelia bis e le Albissole continueranno a rimanere nella morsa di una viabilità di tutto il comparto savonese ormai asfittica”.

“Il porto di Savona e quello di Vado Ligure sono in espansione e il traffico su gomma è in continuo aumento. Per ridurre drasticamente il traffico dei Tir, non solo quello che passa dalle Albissole, da Savona o sull’autostrada A10 (sempre più in difficoltà visti i continui incide nti in cui sono coinvolti i Tir), è necessario implementare il comparto ferroviario verso Torino con il raddoppio del binario ; in questo modo il traffico dei Tir sarà ridimensionato in maniera consistente”.

“Ma una vera visione di un viabilità moderna e funzionale, che riduca l’inquinamento e renda le cittadine albissolesi non solo vivibili, ma un posto dove trascorrere le vacanze in serenità, non può non tenere conto che è necessario un vero trasporto pubblico, funzionale, ecologico, ma soprattutto alla portata dei cittadini, che convinca gli automobilisti, particolarmente quelli locali, a lasciare l’auto e a d usare il mezzo pubblico”.

“Sono anche indispensabili interventi che facilitino l’attraversamento dei pedoni in Corso Mazzini, Corso Ferrari e la Via Aurelia. Ove siano indispensabili le strisce pedonali, se non sono regolate da semaforo, vanno evidenziate con chiarezza (come le innovative strisce 3D al momento ancora sperimentali o attraversamento con dosso, illuminate, intelligenti, ecc.), per indurre l’automobilista a rimanere a dovuta distanza dal pedone”.

“Queste decisioni coinvolgono necessariamente la politica a tutti I livelli, comunale, regionale, provinciale e nazionale. Per questo motivo, il Meetup delle Albissole ha deciso di lanciare su change.org una petizione con raccolta firme che coinvolga le Albissole e non solo, per sollecitare questi interventi”.

“Si chiede: al sindaco di Albisola Superiore, Franco Orsi,  la limitazione o il blocco del traffico per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate in corso Mazzini, con un’ordinanza, come prevede l’articolo 6 e 7 della Regolamentazione della circolazione nei centri abitati e la realizzazione di interventi sulle strade di sua competenza per quanto riguarda la sicurezza per i pedoni; al sindaco di Albissola Marina, Gianluca Nasuti, di ridurre o annullare gli attraversamenti pedonali, con la costruzione di sotto passi o sovrappassi pedonali (l’attraversamento pedonale a Marina è una delle cause di ulteriore rallentamento del traffico), per permettere un flusso più uniforme dei veicoli riducendo nel contempo il pericolo per i cittadini. Al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e a tutti gli organi competenti in materia, di attivare una seria pianificazione alla viabilità regionale stradale e ferroviaria, per superare le enormi problematiche che quotidianamente i cittadini liguri affrontano, compresi quelli del comparto savonese”, ha concluso Scarone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.