IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mobilità nel savonese al collasso, Noi per Savona lancia raccolta firme online

Pongiglione: "Gli incontri richiesti slittano sempre, nulla si muove. Serve una forte presa di posizione dei cittadini"

Savona. Una raccolta firme su Change.org per tentare di “smuovere un po’ la situazione” sul tema delle infrastrutture nel savonese. A lanciarla ieri è stato il gruppo “Noi per Savona”, in previsione di due ulteriori fattori che, spiegano, rischiano di peggiorare ulteriormente una situazione ormai insostenibile: l’arrivo dell’estate e, soprattutto, l’attivazione della piattaforma Maersk.

“Da troppo tempo – tuona Daniela Pongiglione, consigliera comunale a Savona – stiamo aspettando dalle diverse amministrazioni un segnale di attenzione sul problema drammatico del traffico caotico, dei Tir in città, delle navi in porto col motore sempre acceso, del conseguente forte inquinamento. E’ necessario trasferire parte del traffico, sia merci che passeggeri, dalla strada alla ferrovia; è urgente pertanto pensare al rafforzamento della rete ferroviaria, ed in particolare al raddoppio delle tratte tra Savona e San Giuseppe e tra San Giuseppe e Ceva, interventi basilari per eliminare il ‘collo di bottiglia’ esistente e rilanciare economia e turismo. Questo anche in presenza dell’area di crisi complessa nella Val Bormida”.

“Il nostro gruppo – ricorda Pongiglione – ha organizzato due convegni (‘La cura del ferro’ e ‘Le virtù dell’elettrico’) sul tema della mobilità, nodo cruciale su cui intervenire senza aspettare ancora. Gli incontri richiesti anche con esponenti della Regione sono sempre slittati e da un mese e mezzo stiamo aspettando l’incontro ‘urgente’ col sindaco di Savona e i tre assessori di competenza. Nulla si muove”.

E così, data l’emergenza della situazione, Noi per Savona ha progettato due iniziative: una mozione (depositata ieri, verrà discussa nel prossimo consiglio) che impegni il sindaco e la giunta convocare un tavolo tecnico per richiedere i finanziamenti già esistenti sulla mobilità (“che nessuno ha richiesto per la nostra città”, ricorda Pongiglione), e appunto una raccolta di firme su Change.org.

“Vi invitiamo a firmare, a condividere e a diffondere il più possibile – è l’appello di Noi per Savona – Vista l’inerzia di chi potrebbe / dovrebbe intervenire confidiamo in una forte presa di posizione dei cittadini (non solo savonesi). La nostra indignazione, il nostro dire ‘basta’ devono essere portati all’attenzione dei responsabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.