IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting Ottolia sempre più avvincente: sarà una settima edizione di altissimo livello

Attese grande sfide, soprattutto nella velocità. E domenica potrebbe essere annunciato un altro importante protagonista

Savona. Da anni è in crescita nella classifica Iaaf mondiale, al punto che nella stagione scorsa ha guadagnato 140 posizioni nella graduatoria dei più importanti eventi di atletica leggera. E quest’anno sarà ancora più prestigioso. L’edizione 2018 del Meeting Città di Savona – Memorial Giulio Ottolia, infatti, avrà un campo partecipanti di altissimo livello.

Questa mattina nel palazzo comunale di Savona l’organizzatore Marco Mura e l’assessore allo sport Maurizio Scaramuzza hanno presentato l’evento, che si terrà mercoledì 23 maggio al campo Fontanassa a partire dalle ore 16,30.

Si tratta della settima edizione di un meeting che dal secondo anno può definirsi internazionale. Le sfide accattivanti sulle piste e le pedane dell’evento organizzato dal Cus Savona saranno numerose. Per molti atleti sarà l’occasione per centrare il minimo per accedere ai campionati europei di Berlino.

“Un grande evento al quale stiamo lavorando da sei mesi – spiega Mura -. I nostri sforzi sono stati ripagati con la presenza sulla pista di Savona di campioni che hanno partecipato ad Olimpiadi, Mondiali e Europei”.

Riflettori puntati sui 100 metri, nei quali Filippo Tortu, primatista nazionale Junior e affezionato alla pista di Savona, dovrà vedersela con Marcell Jacobs, altro italiano emergente reduce da un ottimo 10″12. Non sarà, però, una sfida tutta azzurra: ci sarà anche Harry Aikines, britannico dal ricco palmarès.

Nei 110 ostacoli c’è attesa per il confronto tutto italiano tra Lorenzo Perini ed Hassane Fofana; sarà presente anche l’alassino Emanuele Abate.

Alassina sarà anche una delle protagoniste dei 110 ostacoli: Luminosa Bogliolo. Al suo fianco particolarmente attese Micol Cattaneo e Maria Di Lazzaro.

Nel salto triplo il favorito sarà l’olimpionico Daniele Greco, al rientro da un infortunio; in gara anche Fabrizio Schembri. Nel salto in lungo tre eccellenti atleti: Kevin Ojiaku, Cristian Iulian Staicu e Filippo Randazzo. Nel giavellotto femminile sfida tra Zahra Bani e Sara Jemai, che più volte ha ottenuto il personale a Savona.

Sui 200 metri occhi puntati sull’emergente Eseosa Desalu, semifinalista di Rio 2016, che se la vedrà con Davide Manenti, anch’egli Olimpionico nel 2016, e l’olandese Sololom Bockarie. Nella gara femminile preannunciata in gran forma Anna Bongiorni.

Sui 400 maschili ci sarà il bosniaco Hamel Tuka; nel femminile Raphaela Boaheng Lukudo e Chiara Bazzoni.

Questi sono solamente alcuni dei protagonisti annunciati. Ma nella starting list potrebbe essercene un altro molto celebre dell’atletica italiana: solamente domenica, sarà noto se potrà partecipare all’evento savonese.

In ogni caso, il Meeting Ottolia può già dirsi un successo: la sua importanza cresce, non solo tra i confini nazionali. Il pubblico di Savona potrà ammirare le gesta di grandi campioni affermati e giovani dal futuro assicurato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.