IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Legati a Cengio”: la lista di Fabio Poggio in corsa per dare una nuova identità al paese

Il candidato sindaco illustra le sue priorità e i nomi di alcuni componenti della squadra civica targata centro sinistra

Cengio. “Legati a Cengio”: è questo il nome della lista civica guidata dal candidato a sindaco Fabio Poggio in corsa alle amministrative del 10 giugno. L’aspirante primo cittadino è un noto architetto, classe 1965, cengese di nascita come il padre e il nonno, e ora vive a pochi chilometri in provincia di Cuneo. Le sue radici così profonde nel paese lo hanno spinto a prendere la decisione di formare una squadra per far sì che Cengio torni ad avere un’identità precisa, senza più rincorrere soltanto la speranza di una reindustrializzazione legata al sito ex Acna. “Il nostro è un progetto di impegno civico per unire e rilanciare Cengio – sottolinea Poggio – Nessuna etichetta, su un’idea d’impegno per il paese libero dai condizionamenti dei partiti.: serietà, entusiasmo e competenza. Un gruppo coeso nel perseguire un obiettivo comune: un’identità di paese. Nessuna rivoluzione, ma tanto entusiasmo e voglia di essere concreti, grazie ad un gruppo di giovani disposti a dedicare tutta la loro energia per cambiare e per crescere mettendo a disposizione le diverse esperienze, per costruire una rete di sinergie tutti insieme”.

Tra i componenti della lista, civica ma più vicina al centro sinistra, Daniela Olivieri e Massimo Marrazzo, entrambi consiglieri uscenti dell’attuale maggioranza guidata da Sergio Marenco, e inoltre Andrea Basso, segretario del circolo cengese del Pd, Alessandro Pancini, Stefano Ottone, Giulio Rocchieri, Andrea Milanesio e Nicolò Caracciolo.

“Per noi è la visione di un sistema territoriale competitivo in cui il paese è la cerniera tra due territori: amministrativi, culturali, socio economici, morfologici – prosegue Poggio – Obiettivo principale è creare le condizioni per vivere meglio a Cengio  intervenendo sulla scuola, nella fruibilità degli spazi, sport, associazionismo, trasparenza e comunicazione degli atti amministrativi e politici, nuove manifestazioni. Ri vitalizzare l’economia sulla base della peculiarità del territorio e rendere Cengio attore nel processo di riqualificazione post industriale per essere attrattori di economia  è uno dei traguardi fissati. Alcune iniziative sono già iniziate con il coinvolgimento di tanti cengesi (docenti universitari, medici, imprenditori, esperti dello sport), che lavorano in Italia e all’estero per riportare a Cengio le loro competenze”, conclude il candidato sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.