IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La piastrella delle polisportive giovanili Salesiane sul Muretto di Alassio foto

La città ligure ha ospitato la cerimonia di posa per i cinquant’anni dell’ente di promozione sportiva

Savona. Lo scorso 5 maggio, in occasione del Concorso Nazionale di Danza Pgs, il muretto di Alassio si è arricchito della piastrella delle Polisportive Giovanili Salesiane.

Alla presenza del sindaco di Alassio Enzo Canepa, del vicesindaco Piero Rocca, dell’assessore allo Sport Simone Rossi, del vicario della comunità salesiana di Alassio don Gianni D’Alessandro, del parroco di Sant’Ambrogio don Angelo De Canis, del presidente nazionale PGS Ciro Bisogno, del vicepresidente nazionale Michele Portincasa, del procuratore sociale Carlo Grancelli, del consigliere nazionale Roberto Valle, del presidente regionale PGS Liguria Claudio Alvisi, della referente regionale FMA suor Mirella Torri, del presidente provinciale PGS Savona Cinzia Molle, del presidente regionale PGS Piemonte Alessandro Tarabuso e di tanti rappresentanti dell’associazione, si è celebrata la posa della piastrella consacrando uno storico rapporto tra le PGS e la città di Alassio.

Un momento davvero significativo tenutosi nell’ambito dei festeggiamenti dell’ente di promozione sportiva che il 9 novembre 2017 ha compiuto i primi 50 anni della propria storia.

L’idea di abbellire e decorare una rustica parete di pietre sconnesse che ancora cinge un giardino pubblico venne nel 1953 al proprietario dell’antistante locale “Cafè Roma” Mario Berrino e subito accolse il favore e l’appoggio del suo amico, lo scrittore statunitense Ernest Hemingway, soggiornante nella cittadina del ponente ligure e abituale frequentatore del caffè. Il muro è oggi ricoperto da circa mille piastrelle in ceramica con la riproduzione degli autografi di personaggi famosi e non solo. Tra le piastrelle posate dal mondo dello sport ricordiamo quelle di Adriano Panatta, Alberto Tomba, Christian Panucci, Claudio Chiappucci, Fausto Coppi, Ivan Capelli, Mario Cipollini, Max Biaggi, Omar Sivori, Valentino Rossi, e ancora della Nazionale di calcio dell’Italia (campione del mondo nel 1982), della Sampdoria, del Torino e tante altre.

“Posare la piastrella delle PGS sullo storico muretto della città di Alassio, nell’anno in cui celebriamo 50 anni di vita – spiega il presidente nazionale delle PGS, Ciro Bisogno – mi ha reso davvero orgoglioso e felice. Dal 1978 la città ligure ospita gli eventi organizzati dalle PGS accogliendo migliaia di giovani sportivi provenienti da ogni angolo del Paese. Accanto alle firme di tanti personaggi famosi del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo, anche noi abbiamo voluto lasciare un segno indelebile della storica presenza delle PGS ad Alassio resa possibile grazie all’opera appassionata ed instancabile di chi ha sempre creduto in uno sport che educa, accoglie e non esclude. Un ringraziamento all’Amministrazione Comunale di Alassio, nella persona del Sindaco Enzo Canepa, per la sensibilità e la disponibilità dimostrate”. Per ulteriori informazioni e per il programma completo delle Finali Nazionali è possibile visitare il sito www.pgsitalia.org

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.