IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Pallacanestro Alassio chiude il suo primo Memorial Papini con un bilancio sopra le aspettative

Inserimento nel girone Gold ed eccellente settimo posto finale

Alassio. Grandissima esperienza formativa per i ragazzi dell’Under 14 élite della Pallacanestro Alassio che, per la prima volta, hanno partecipato al Memorial Papini di Rimini dove erano iscritte ben 132 squadre provenienti da quattordici regioni italiane in sei categorie differenti.

In albergo la prima sorpresa di avere la Pallacanestro Biella Under 15 insieme con il gialloblu Tommaso Merello e guidata da Federico Danna che si è anche intrattenuto con gli allenatori alassini per un’interessantissima riunione tecnica.

Delle 24 squadre Under 14 partecipanti la Pallacanestro Alassio è stata inserita nel girone Gold, tra le dodici migliori, e già questa classificazione ha inorgoglito ragazzi e tecnici di una piccola società fondata poco più di dieci anni fa come è il team gialloblù.

L’Alassio ha partecipato alla trasferta riminese di quattro giorni con ben 13 ragazzi, tutti appartenenti alla società, e quattro allenatori.

Pronti via e ai gialloblù tocca affrontare l’Alfa Omega, prima nel campionato Under 14 laziale e con ben tre ragazzi che hanno partecipato al Trofeo delle Regioni. Il divario fisico è enorme ma gli alassini stanno in partita per lunghi tratti dell’incontro. Solo dall’intervallo lungo in poi la compagine laziale allunga fino al 78-54 finale.

Il secondo giorno, al mattino, altra avversaria forte e di prestigio, la Virtus Padova. Anche la compagine veneta annovera tra le proprie fila un ragazzo che ha disputato il Trofeo delle Regioni e dispone di elementi con una fisicità impressionante. I ragazzi alassini non si scoraggiano, giocano forse la più bella partita del torneo e cedono di un solo punto, 46-45 in una gara che, con una maggiore precisione iniziale poteva essere portata a casa. Nel pomeriggio i ragazzi alassini vogliono rifarsi e affrontano la compagine di Figline Valdarno che per i primi due quarti gioca una gara equilibrata; i liguri però hanno troppa voglia di vincere la loro prima gara in questo torneo e allungano nel punteggio nell’ultimo quarto andando a vincere 63-42.

Tra le tante squadre presenti, il terzo giorno, si affronta una compagine già incontrata quattro volte in stagione, il My Basket Genova anch’esso presente al torneo. La partita, come al solito, è molto equilibrata e dopo trentacinque minuti di gioco l’Alassio è sotto di sole tre lunghezze ma negli ultimi 5 minuti di gioco la formazione genovese ha più energie e allunga vincendo meritatamente 60-43.

Ultimo giorno con i gialloblù che affrontano la IBR Rimini, seconda in Under 14 élite Emilia Romagna dietro la Virtus Bologna, per il settimo posto. La partita è avvincente, nei primi due quarti i romagnoli mettono in campo più intensità e vanno al riposo lungo avanti di 10 lunghezze. La Pallacanestro Alassio non ci sta, vuol concludere con una bella prestazione e inizia a recuperare, chiude il terzo quarto in parità e allunga nell’ultimo periodo vincendo una gara emozionante 48-45.

Siamo orgogliosi di essere stati inseriti nel girone Gold di questo prestigioso torneo con un livello tecnico molto elevato dove su 24 abbiamo raggiunto un ottimo settimo posto. In quattro giorni abbiamo affrontato cinque squadre provenienti da cinque regioni differenti, la prima in classifica nel Lazio (Alfa Omega), la terza del Veneto (Virtus Padova), la toscana Figline Valdarno, la seconda in Liguria (My Basket Genova) e la seconda in Emilia Romagna (Ibr Rimini). Dopo aver disputato per due anni consecutivi il Garbosi di Varese quest’anno abbiamo deciso di alzare ancora di più l’asticella con il Papini e la scelta è stata azzeccatissima perché abbiamo giocato cinque partite estremamente competitive. Come diciamo sempre ai ragazzi si migliora giocando con i più forti e i tornei vanno scelti con questo spirito senza velleità di successi ma in ottica di miglioramento. Se si pensa alla posizione in classifica delle squadre partecipanti si poteva credere di non ottenere neanche un successo e invece i ragazzi sono stati bravissimi: tredici giovani del 2004 e 2005 tutti della Pallacanestro Alassio, senza nessun prestito che hanno giocato, si sono divertiti, sono andati in spiaggia, sono usciti la sera e hanno saldato ancora maggiormente questo gruppo“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.