IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Kumite, impresa di Tommaso Lorenzetti: campione italiano Cadetti foto

La medaglia di bronzo di Francesca Ferrero completa il successo del Karate Club Savona

Savona. Domenica 22 aprile al palazzetto dello sport di Grana ad Albissola Marina, si sono svolte le qualificazioni regionali per le finali dei campionati italiani di Kumite della classe Cadetti (14/15 anni); il Karate Club Savona si è presentato all’evento con tre atleti e due di loro hanno conquistato il lasciapassare per Roma: Tommaso Lorenzetti tra i 47 kg e Marco Polerà tra i 57 kg. Non ce l’ha fatta Marco Casu tra i 63 kg. Ad essi si aggiungerà Francesca Ferrero, già qualificata di diritto perché campionessa italiana Esordienti 2017.

Sabato 5 e domenica 6 maggio presso il Palafijlkam di Ostia si è svolta la finale nazionale del campionato italiano Cadetti maschile e femminile, alla quale hanno partecipato gli atleti nati negli anni 2003 e 2004 che avevano superato la fase di qualificazione regionale. Alla gara, ben organizzata dal Comitato regionale Lazio, il Karate Club Savona si è presentato con tre atleti, tutti alla loro prima esperienza in campo nazionale in questa categoria, che si sono ben comportati dimostrando grinta e capacità tecniche.

Sabato, mentre Tommaso procedeva verso la finalissima vincendo tutti gli incontri, Marco veniva fermato al primo incontro per un po’ di inesperienza. Per Lorenzetti, iscritto nei 47 kg, categoria che vantava ben 48 atleti presenti, la situazione non è stata rosea da subito in quanto nella sua parte di tabellone c’erano tutti gli avversari più forti ed attrezzati per ambire al titolo. Il savonese non si è demoralizzato ed ha affrontato la gara incontro dopo incontro con la lucidità e la freddezza di un grande campione rimontando due incontri sul finale. Questo il suo percorso: primo incontro vinto 2 a 0 (Veneto), secondo incontro vinto 1 a 0 (Campania), terzo incontro vinto 2 a 1 contro la sua “bestia nera” amico e rivale Mattia (Lombardia), quarto incontro vinto 3 a 2 (Umbria) e nella finale per l’oro dimostra tutte le sue qualità vincendo nettamente per 7 a 0 (Lombardia) aggiudicandosi la medaglia più bella. Tommaso Lorenzetti vince il titolo di campione d’Italia, la cintura nera 1° dan e la targa per il campione italiano più giovane.

karateclubsavona

Domenica la mattinata è cominciata subito bene; Francesca, dopo aver vinto il primo incontro, viene però fermata al secondo dalla finalista dell’anno precedente la quale fortunatamente approda facilmente alla finale aprendo alla savonese il diritto di combattere per i ripescaggi. Ferrero, più agguerrita che mai e indubbiamente certa di non voler cedere a nessuna la medaglia di bronzo, al primo incontro si trova di fronte un’altissima rappresentante laziale che però affronta senza timore, imposta il suo ritmo e vince meritatamente. Nella finalina per il podio non ci sono problemi: altra atleta laziale ma Francesca nonostante la forte pressione (mantenere l’ottimo risultato dell’anno precedente dove aveva vinto il titolo italiano non è stata impresa facile) riesce a conservare un po’ di sangue freddo per passare in vantaggio 3 a 0; sul finale viene rimontata dall’avversaria, ma al giudizio arbitrale le bandierine sono quasi tutte a favore della ligure: 4 a 1 ed è di nuovo medaglia.

Nettamente soddisfatti dell’operato di tutti, i maestri Fassio, Quaglia e Zucconi, sperano che questi risultati siano d’esempio per chi è appena entrato a far parte del gruppo agonisti del Karate Club Savona e magari non ha ancora raccolto grandi risultati; Tommaso ha portato a Savona il primo titolo italiano maschile, una grande impresa mai riuscita prima a nessun atleta del sodalizio savonese (solo argenti e/o bronzi) e per Francesca mantenere il podio in due classi diverse a distanza di sei mesi è la conferma di avere la stoffa della grande campionessa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.