IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imposta di soggiorno, il Comune di Loano incontra le categorie

Per il 2018 l'imposta riguarderà solo il periodo compreso tra aprile ed ottobre e sarà applicabile unicamente per i mesi di luglio ed agosto

Loano. Tre incontri informativi con le categorie per illustrare le modalità per procedere alla registrazione ed al pagamento dell’imposta di soggiorno. Sono quelli organizzati dal Comune di Loano, che lo scorso dicembre ha approvato l’introduzione dell’imposta che sono tenuti a versare tutti gli ospiti delle strutture ricettive (o appartamenti ad uso turistico) di territori classificati come località turistiche o città d’arte. Per il 2018 l’imposta riguarderà solo il periodo compreso tra aprile ed ottobre e sarà applicabile unicamente per i mesi di luglio ed agosto.

“Il gettito dell’imposta di soggiorno – ricorda il sindaco di Loano Luigi Pignocca – è destinato esclusivamente a finanziare interventi in materia di turismo e promozione della città, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, gli interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei servizi pubblici locali finalizzati al turismo ed alla cultura come previsto dal ‘Patto per lo sviluppo strategico del Turismo’ della Liguria. Almeno il 60 per cento del gettito d’imposta dovrà essere utilizzato (in sinergia con le organizzazioni imprenditoriali) per l’organizzazione di manifestazione e la promozione del territorio, mentre il restante 40 per cento dovrà essere sempre impiegato per migliorie che abbiano ricadute sul settore turistico”.

Il primo cittadino aggiunge: “L’introduzione della tassa di soggiorno è frutto dell’accordo tra l’amministrazione comunale di Loano e quelle di molti altri Comuni del savonese con le associazini di categoria. L’obiettivo è quello di ottenere fondi da investire per garantire ai turisti del nostro territorio un’offerta sempre più competitiva. In questo particolare momento storico il turismo è la principale risorsa economica della nostra regione. Per poterlo rendere attraente in ogni momento dell’anno occorre investire per migliorare i servizi, la promozione e le infrastrutture. L’imposta di soggiorno ci permetterà di recuperare risorse fondamentali per perseguire questo scopo”.

Il primo incontro informativo, riservato ai titolari delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, si terrà lunedì 14 maggio alle 15 presso la biblioteca civica di Palazzo Kursaal. Il secondo incontro, riservato alle agenzie immobiliari ed ai proprietari di appartamenti ammobiliati ad uso turistico, è in programma per martedì 15 maggio alle 15 sempre in biblioteca. Un terzo incontro, riservato riservato a tutti coloro i quali non hanno potuto partecipare agli altri due incontri programmati, si terrà mercoledì 16 maggio alle 15 a Palazzo Kursaal.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.