IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Crisi per il market “Superdì” a Finalborgo: 15 dipendenti a rischio foto

Ansia e preoccupazione per la sorte del punto vendita in via Calice

Più informazioni su

Finale Ligure. Da tre mesi non arriva più la merce, gli scaffali sono vuoti e cresce la preoccupazione dei clienti e a maggior ragione dei dipendenti. E’ crisi al market Superdì di via Calice a Finale Ligure, una crisi che sta riguardando altri punti vendita in Italia: alcuni sono stati già chiusi mentre altri sono in procinto di farlo proprio per l’assenza di rifornimenti. La crisi è di liquidità, con la società General Market (che fa campo alla “Nuova Distribuzione SpA”, storica società lombarda della Famiglia Franchini) che non riesce a far fronte ai pagamenti dei fornitori e un quadro finanziario (deteriorato per le difficoltà delle banche venete) molto difficile.

Il market di Finale Ligure, punto di riferimento per gli abitanti del borgo e dell’entroterra e per tanti turisti, rischia di scomparire se non ci sarà un intervento forte della proprietà, con 15 posti di lavoro a rischio.

superdì finale

Il Superdì finalese, aperto dal 2011, ha due piani, ed è l’unico negozio ligure della catena di oltre 40 “Superdì e Iperdì”. E ora rischia concretamente di scomparire. Secondo quanto trapelato, ad ora gli stipendi sono stati sempre regolarmente versati, tuttavia l’ansia e la preoccupazione dei dipendenti cresce di giorno in giorno, anche perché nessuno dei contratti in scadenza è stato confermato, malgrado l’alta stagione sia già iniziata. Una chiusura a breve? Ovviamente i lavoratori sperano di no e non si esclude una trattativa sindacale della quale si sta discutendo in queste ore.

Tra le indiscrezioni arrivate nelle ultime ore si parla di trattative con altri marchi e altre insegne della grande distribuzione, ma ad ora nulla di ufficiale. Intanto, oltre che dei sindacati, i dipendenti del market finalese auspicano anche un intervento dell’amministrazione comunale, non solo per i posti di lavoro ma anche per la zona strategica nella quale si colloca il supermercato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.