IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Convocazione di Viale e Porfido in consiglio comunale: sì unanime del parlamentino ingauno

Nella seduta di ieri sera si è parlato anche di Tari: "A fronte di crediti insoluti per circa €. 3.500.000 abbiamo scelto di cercare di recuperare l’evasione"

Albenga. Nella seduta del Consiglio Comunale albenganese di ieri sera è stato votato all’unanimità l’ordine del giorno proposto dalla maggioranza, ed emendato e condiviso nella conferenza dei capigruppo, mediante il quale si è deliberato di convocare di fronte all’intero consiglio ingauno l’assessore Regionale alla Sanità Sonia Viale e il Direttore dell’Asl 2 Savonese Eugenio Porfido. Nell’ordine del giorno è stato inserito anche l’invito a partecipare alla discussione al dott. Giancarlo Markic, responsabile del Consorzio Albenga Salute.

“La richiesta di delibera riguardante il regolamento delle sanzioni Tari proposta dalla minoranza, in relazione al quale il parere obbligatorio degli uffici aveva fin da subito avuto esito negativo, è stata invece bocciata, in quanto avrebbe costituito un danno erariale e comunque – tenuto conto della mancata possibilità di definizione agevolata – avrebbe rischiato di far pagare di più i cittadini” spiegano dalla giunta Cangiano.

“

E’ stata invece approvata la modifica del regolamento presentata dalla maggioranza, su indicazione dell’Ufficio Finanziario di alcune recentissime sentenze della Commissione Tributaria Provinciale. 
Poichè a seguito di tali sentenze – che hanno respinto nel merito alcuni ricorsi confermando il corretto operato degli uffici comunali di Albenga – è stata indicata per la prima volta la possibilità di applicare il cumulo giuridico anche alle sanzioni derivanti dall’omesso versamento, tale scelta che è quindi stata introdotta in sede di regolamento” aggiungono dall’amministrazione comunale.

“A fronte di crediti insoluti per circa €. 3.500.000 che non potevano essere assolutamente mantenuti c’erano due strade: o si procedeva aumentando a tutti i cittadini la TARI – scelta che avremmo ritenuto ingiusta – o si cercava di recuperare l’evasione. Abbiamo scelto la seconda, che anche la minoranza ha ritenuto corretta e necessaria. 
Ovviamente le sanzioni, che sono obbligatorie per legge, non sono una scelta dell’Amministrazione, ma in questo modo riteniamo di aver agito tenendo conto degli ultimi orientamenti legislativi, dei cittadini che hanno sempre pagato e di quelli che, per diverse ragioni, devono saldare i propri tributi con l’amministrazione, pagando il giusto dovuto” ha spiegato l’assessore al Bilancio Paola Allaria.

Il Consiglio Comunale ha infine dato l’assenso ad un Piano Casa presentato nella zona mare che comporterà la demolizione e ricostruzione con aumento di volume di una palazzina e la realizzazione quale standard di una nuova piazza davanti alla zona dove sorge la Lega Navale ed il rifacimento con parte degli oneri di Piazza Marconi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.