IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale 2018, D’Acunto: “Sicurezza è nostra priorità, più risorse alla polizia locale”

La proposta del candidato sindaco di "Uniti per cambiare": "Aumento di organico e incentivi agli operatori"

Ceriale. Il candidato sindaco del centrodestra di Ceriale, con la lista “Uniti per cambiare”, Nicolagelo D’Acunto interviene in tema di sicurezza urbana, uno dei temi caldi della campagna elettorale. “Due notizie recenti fanno riflettere sulla sicurezza urbana a Ceriale: quella relativa alla brillante operazione antidroga condotta dalla nostra polizia locale, che ha portato all’individuazione di un deposito di stupefacenti usato da due cittadini extracomunitari, e quella, assai meno consolante, dell’infortunio occorso al vigilante che aveva tentato di sventare un furto all’interno del Mercatò. Prima di tutto mi preme di anticipare che, in qualità di candidato sindaco della lista di centrodestra “Uniti per cambiare”, mi impegno ad assumere di persona le deleghe alla polizia locale e sicurezza urbana. Si tratta di un ambito strategico dell’Amministrazione Comunale, che richiede il massimo sforzo e per questo occupa il primo posto nel programma della lista-D’Acunto” dice il candidato sindaco.

“Le legge 18 aprile 2017, n. 48 (la cosiddetta legge Minniti) elenca anche gli enti locali tra i soggetti istituzionali atti a garantire la “sicurezza integrata”. Il legislatore, ferme restando le competenze esclusive dello Stato in materia di ordine pubblico e sicurezza, vuole così promuovere e attuare la sicurezza urbana: “il bene pubblico che afferisce alla vivibilità e al decoro delle città, da perseguire anche attraverso interventi di riqualificazione e recupero delle aree o dei siti più degradati, l’eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, la prevenzione della criminalità, in particolare di tipo predatorio, la promozione del rispetto della legalità e l’affermazione di più elevati livelli di coesione sociale e convivenza civile”.

E D’Acunto aggiunge: “Tali orientamenti ispirano il programma amministrativo della lista “Uniti per cambiare – D’Acunto Sindaco”, in quanto contemperano due sensibilità solo in apparenza inconciliabili: quella che affronta il tema della sicurezza all’insegna della tolleranza zero e quella che tende a considerare la repressione dei crimini strettamente connessa con la lotta contro il disagio sociale. Essenziale risulta la collaborazione, già ampiamente sperimentata nel nostro territorio, tra le forze di polizia e la polizia locale, ma è evidente che anche i servizi sociali e il settore urbanistico concorrono a realizzare questa nozione molto ampia di sicurezza. In concreto la legge 48 assegna ai sindaci un ruolo di primo piano nella prevenzione dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, nella lotta all’illegalità (con il contrasto all’occupazione arbitraria di immobili e al commercio abusivo), nonché nella promozione del decoro urbano”.

“Fa da cornice a tutto questo la necessità di limitare gli effetti dell’immigrazione clandestina, che inevitabilmente crea sacche di emarginazione e determina le condizioni in cui la piccola e grande criminalità prosperano”.

“Le cronache recenti confermano che anche a Ceriale le forze dell’ordine, compresa la polizia locale, sono impegnate con notevoli risultati su questo terreno. La futura amministrazione comunale avrà il dovere di rafforzare il corpo di polizia locale con l’aumento dell’organico, incentivi agli operatori che ne valorizzino e riconoscano la professionalità e, non ultimo per importanza, il costante aggiornamento delle tecnologie e dei mezzi a loro disposizione. Serviranno investimenti notevoli, ma le ricadute sulla sicurezza di turisti e residenti saranno immediate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.