IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo: Csi Junior fuori in semifinale, netto successo per l’Under 14 femminile

Una vittoria ed una sconfitta per l'Under 14 maschile in Coppa Liguria

Più informazioni su

Cairo Montenotte. La sconfitta nella semifinale del campionato Csi Junior; una partita vinta ed una persa dall’Under 14 maschile in Coppa Liguria; il netto successo dell’Under 14 femminile. Riviviamo, nei resoconti redatti dal Basket Cairo, i recenti incontri della società cestistica valbormidese.

Csi Junior: sfuma la finale!

Amatori Basket Savigliano – Basket Cairo 70-50

Seconda semifinale per i ragazzi cairesi nel difficile campo di Savigliano, dove la storia dice che non si è mai vinto. La salita è dura non solo perché bisogna vincere ma si deve vincere di almeno 4 punti in virtù della sconfitta casalinga di 3 lunghezze. Il basket Cairo per varie assenze si presenta ad una gara dura in soli 8 elementi, fatto che vista la durezza della gara potrebbe rappresentare un problema nel finale. Altro aspetto da evidenziare è che forse per la prima volta questa squadra si trova ad affrontare una gara win-or-go-home e l’approccio mentale è basilare in gare di questo tipo.

L’inizio non è molto incoraggiante, sembra esserci un po’ di timore a giocare con la solita scioltezza e qualche volta si rinuncia a correre, per giocare a metà campo contro la difesa schierata, e questo non sempre è una buona scelta. Soprattutto se la difesa è solida come quella dei piemontesi. Nonostante i molti falli subiti, l’attacco del Basket Cairo batte in testa e non riesce a realizzare 2 canestri di seguito. In difesa la scarsa concentrazione permette agli avversari di prendere molti rimbalzi in attacco avendo spesso uno o anche due extra possessi per ogni azione. Il primo quarto si chiude sul 18 a 11, e la salita si fa sempre più dura.

Nella seconda frazione, ormai rotto i ghiaccio, migliora un po’ la lucidità e il gioco in attacco, realizziamo però solo 13 punti (2 in più del primo quarto), mentre la difesa non migliora e alcune palle perse banali aumentano il gap con gli avversari che arriva addirittura sul più 16 al riposo (40-24). Cairo decisamente sotto media con le realizzazioni, sembra però crederci ancora, non molla e nel terzo quarto rimonta con orgoglio e difesa finalmente attenta, sul 40 a 35 Cairo ha un tiro aperto da tre che però Bazelli sbaglia e sul ribaltamento di fronte commette un improvvido quinto fallo a 3 minuti dalla fine del terzo quarto.

All’inizio dell’ultimo tempo Cairo è ancora vivo, 50-44, solo sei punti dividono le due compagini e sono sicuramente recuperabili. Purtroppo però i cairesi sono fisicamente stanchi e poco lucidi, il solo Marrella non si arrende e continua a combattere, gli altri ci provano ma la mancanza di ossigeno crea più che altro palle perse e contropiedi per gli avversari, il divario si dilata fino al 70 a 50 finale, che punisce oltremodo i valbormidesi.

Gara sicuramente sotto tono di alcuni elementi Cairesi, ma c’è da fare i complimenti a Savigliano, squadra molto completa in tutti i reparti e lunghissima, che ha sicuramente meritato la finale provinciale. Resta il rammarico di non essere riusciti a ripetere il risultato dello scorso anno pur in un campionato di leva.

Il coach Visconti appare deluso a fine gara: ”Sono deluso perché ci credevo, potevamo fare l’impresa, ma purtroppo non abbiamo messo in campo una prestazione degna del nostro gioco e delle nostre capacità. Sicuramente ha fatto tanto l’aspetto psicologico di approccio alla gara, la scarsa esperienza dei miei ragazzi a questi climi è stato il vero tallone d’Achille. Faccio comunque i complimenti a loro, che si sono impegnati, anche se avrei voluto vederli di più ad allenamento e con maggiore concentrazione, forse avrebbe aiutato”.

Tabellino: Perfumo 3, Beltrame, Bazelli 3, Guallini 12, Gallese, Pisu 2, Kokvelaj 16, Marrella 14.

Under 14 maschile Coppa Liguria: vittoria e grande gioco di squadra
Basket Cairo – Genova Sestri 56-41

Penultima gara di Coppa Liguria in calendario per i nostri atleti, che affrontano in casa gli ignoti avversari di Sestri. Formazione ridotta per i biancoblù di Genova, che arrivano a Cairo con solamente otto atleti.

Gara dai toni alti già dai primi minuti, con gli arbitri che devono fischiare ripetutamente i contatti duri di gioco. In campo in quintetto Bonifacino, Coratella, Servetto, Traversa e Pirotti. Avvio di gara lento e con molti errori da parte di entrambe le squadre che realizzano pochi canestri, ma in compenso ne sbagliano almeno il triplo. Tanti i cambi da parte dei due coach di casa, per permettere a tutti di calcare il parquet di gioco e di far riposare gli atleti stanchi. Primo quarto che ci vede in vantaggio di cinque lunghezze, con punteggio di 11 a 5.

Secondo quarto che vede l’allungo dei giallo blu, nonostante Bonifacino esca a metà quarto per riposare un po’e al suo posto esordisce Bagnasco in questa categoria. E a metà gara il punteggio sale fino al più tredici, 30 a 17. A metà gara, visto che la partita era praticamente nelle nostre mani, coach Trotta chiede ai suoi giocatori di giocare come una squadra e non individualmente, passandosi la palla fino a trovare una buona soluzione di tiro. Soprattutto cercando di mettere in pratica il lavoro svolto in palestra.

E così inizia il terzo quarto con un contropiede che vede Diana lanciare Bonifacino, che penetra e scarica la palla a Coratella in angolo sul lato debole. Ricezione e passaggio immediato per Diana che dal gomito della lunetta realizza. Prima vera azione di gioco da quando il gruppo si è formato. Time out immediato per poter far rivedere loro l’azione appena giocata, enfatizzando il concetto di squadra. Ultimi due quarti infatti più macchinosi per i padroni di casa che però cercano di passarsi la palla andando a trovare buone soluzioni di tiro. Anche se non sempre si è riusciti nell’intento, c’è stata da parte degli atleti, la voglia di provare ad essere una squadra e a giocare assieme.

A fine gara il punteggio sarà di 56 a 41 per i gialloblù. A dispetto di questo, che poteva anche essere più alto, si è potuto scorgere però quel piccolo miglioramento richiesto e che sicuramente non potrà che portare benefici a tutti.

Tabellini: Bonifacino (cap) 17, Coratella 4, Diana 7, Servetto, Traversa 17, Giordano, Pirotti 11, Butera, Bagnasco, Marenco.

Under 14 maschile Coppa Liguria: nonostante la sconfitta, grande prova di sacrificio!
Uisp Rivarolo – Basket Cairo 59-52

Giovedì da dimenticare per i nostri atleti giallobluù che devono giocare in trasferta contro la squadra di Rivarolo, mai affrontata prima d’ora e sconosciuta a tutti loro. Pronti partenza e via… E ci si ritrova solamente in sette giocatori a partire da Cairo.

All’arrivo a Genova gli avversari si fanno trovare al completo invece e si viene a sapere che con quella stessa squadra stanno giocando i playoff del campionato Under 14. Obiettivo invece non raggiunto dai nostri atleti. Partita quindi che si preannuncia estremamente dura. Avversari forti e tanti e da noi la solitudine di una panchina vuota.

Scendono in campo Bonifacino, Coratella, Diana, Traversa, Servetto. Primi minuti di gioco che come previsto vedono spadroneggiare i giocatori di casa, che si portano subito sul più 10. E quindi la partita sembrerebbe già persa, ma poi, forse per orgoglio, iniziano a giocare i nostri giallo blu, che vanno con regolarità al tiro e a subire falli ed in difesa riescono a recuperare rimbalzi importanti. Primo quarto che termina 25 a 19. Secondo quarto che vede l’inversione di ruoli e si riesce addirittura a passare momentaneamente in vantaggio. Al termine dei primi due quarti di gioco il punteggio è in parità, 33 a 33.

Si può giocare! Ma nel terzo quarto Diana deve abbandonare il campo per infortunio al ginocchio e così Coach Trotta chiede un ulteriore sacrificio ai suoi, visto che disporrà solamente di un cambio. Si tiene bene, ma vuoi per un arbitraggio permissivo che per la stanchezza, il terzo periodo termina sul 15 a 7 per Rivarolo. Quarta frazione che vede ancora protagonisti i nostri giocatori, nei primi minuti. Ma che alla fine si dovranno arrendere e termineranno la partita sul 59 a 52.

Peccato per il risultato che non rispecchia lo sforzo ed il sacrificio dei nostri ragazzi, almeno quelli venuti all’incontro. Avrebbero meritato addirittura di poterla vincere, ma non sempre i miracoli accadono.

Questi i giocatori scesi in campo: Bonifacino (cap.) 25, Coratella, Re 2, Diana 11, Servetto, Traversa 12, Marenco 2.

Under 14 femminile: lunga trasferta, facile vittoria!

Sabato pomeriggio a Casarza Ligure per le nostre Under 14 femminile in chiave poule Classificazione, ospiti delle pari età della Valpetronio Basket.

Cairo si presenta quasi al completo e in una veste insolita, dalle atlete al coach in panchina e addirittura alla neo dirigente accompagnatore Isella Ghidoni, schierano, forse per la prima volta, un’imponente quota rosa in panchina. Le avversarie, invece, aprono i cancelli delle mura di casa in sette, giocando in sei e anche senza allenatore. La gara si prevede fin troppo facile, ma coach Brioschi straordinariamente in panchina, in sostituzione di coach Vignati, cerca di mantenere la concentrazione alta, per evitare strane sorprese. Parola chiave del match, chiudere da subito la gara, per permettere lunghe rotazione e riposo, a chi l’indomani, avrà le finali provinciali Csi a Cuneo.

Le ragazze prendono alla lettere le parole del coach e chiudono la prima frazione lasciando all’asciutto le padroni di casa per 0 a 25. Nel secondo quarto le rotazioni hanno preso il via, tanti cambi e magari quintetti non consoni fanno sì che Valpetronio trovi in maniera più facile la via del canestro, il secondo parziale è di 14 a 23, 14 a 48 per le valbormidesi.

Gare così agevoli, spesso, fanno pensare che sia di facile gestione da parte del coach, invece, soprattutto perché si parla di leve molto giovani, bisogna continuare a stimolarle per far sì che continuino ad ottenere risultati con la massima concentrazione, senza però ledere moralmente gli avversari. Piccoli obbiettivi personali imposti e poi obbiettivi di squadra ai quintetti in campo, permettono di rimanere a tutte in partita e di sentirsi tutte protagoniste. Il lavoro del Basket Cairo non si ferma e si procede così con la gara in pugno, portando a casa un altro referto rosa con il punteggio finale di 31 ad 86.

Coach Brioschi è soddisfatta della gara, non per il punteggio sul tabellone, ma, soprattutto perché, nonostante non sia il coach ufficiale del gruppo, queste ragazze hanno raggiunto tutte il proprio obbiettivo, hanno ascoltato e messo in campo quello chiesto e tutte hanno messo a referto punti, un gruppo che darà soddisfazioni.

Ecco le atlete scese in campo: Boveri M. 6, Bergero G. 12, Kaiku L. 2, Bojoaga A. 7, La Rocca M. 2, Brero G. 33, Gulli D. 7, Vivalda G. 14, Minasso V. 3.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.