IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Asti, i carabinieri smantellano una “locale” della ‘ndrangheta: 26 arrestati tra cui un finalese

L'uomo è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso

Più informazioni su

Finale Ligure. C’è anche un 37enne di Finale Ligure, Gaetano Parrucci, tra le 26 persone arrestate questa mattina all’alba dai carabinieri di Asti nell’ambito dell’Operazione Barbarossa, che ha permesso di smantellare una “locale” della ‘ndrangheta astigiana tra Asti, Costigliole d’Asti e Alba.

Sono stati circa 300 i militari impegnati sin dalle prime ore dell’alba per eseguire i 26 arresti, a cui vanno aggiunti 48 deferiti in stato di libertà; durante le indagini sono stati inoltre eseguite 78 perquisizioni e sequestrati complessivamente 21 fucili di grosso calibro, 16 pistole, revolver e relativo munizionamento, 350 proiettili di vario calibro, 10 kilogrammi di Marijuana, 100 grammi di cocaina e 100 grammi di hashish. Per tutti gli arrestati l’accusa è di associazione a delinquere di stampo mafioso per omicidi, tentati omicidi, estorsioni, traffico di armi e droga.

L’indagine è partita nel maggio del 2015 in seguito ad alcuni fatti criminosi, un omicidio avvenuto ad Isola d’Asti (il 53enne Luigi Di Gianni, gestore di un night club ucciso il 12 gennaio 2013) e due tentati omicidi, a cui sono seguiti altri episodi intimidatori nei confronti di titolari di esercizi commerciali. Grazie al lavoro del nucleo investigativo dei carabinieri del comando provinciale di Asti si è riusciti a svelare la costituzione di una nuova locale (composta da tre famiglie) nella provincia di Asti. Le indagini hanno coinvolto anche le province calabresi di Catanzaro e Vibo Valentia (interessando i comuni di Lamezia Terme e Vibo Valentia), svelando gli stretti rapporti di reciproca assistenza esistenti tra gli esponenti ‘ndranghetisti delle province calabresi di origine e dell’articolazione dell’associazione di tipo mafioso in Piemonte.

Oltre a Parrucci in manette sono finiti Rocco Zangrà, Franco Marino, Michele Stambè, Luca Scrima, Angelo Stambè, Salvatore Stambè, Daniele Stambè, Giuseppe Catarisano, Ferdinando Catarisano, Vincenzo Emma, Giuseppe Emma, Enea Adriano Emma, Bruno Agostino, Fabio Biglino, Salvatore Carè, Santo Giuliano Caruso, Gianpiero Conti, Mattia Pisano, Ivan Venturelli, Alberto Ughetto, Massimo Pugliese, Rosario Sette, Gianfranco Guzzetta, Mauro Giacosa e Agim Lema.

(fonte atnews.it)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da grifoste

    Gaetano è infatti un tipico nome finalese…..