IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Perrone (FI): “Carta identità elettronica con donazione organi, finalmente ce l’abbiamo fatta”

L'esponente della minoranza: "Dopo quasi due anni sono state accolte le istanze dell'opposizione"

Albenga. “Finalmente, dopo essere già in vigore da diverso tempo anche a Pietra Ligure e a Cairo Montenotte per citare alcuni comuni più piccoli del savonese, arriva anche ad Albenga, la seconda città per popolazione della nostra provincia, la Carta d’identità elettronica (CIE), uno strumento sicuro e completo che vale come documento di identità e di espatrio in tutti i Paesi dell’Unione Europea e in quelli che l’accettano al posto del passaporto. Meglio tardi che mai!”. E’ il commento da parte del consigliere comunale di minoranza Ginetta Perrone (FI) dopo l’introduzione nel comune ingauno della carta di identità elettronica.

“Da domani infatti il cittadino potrà recarsi presso l’Ufficio Anagrafe di via Cavour e prenotare l’appuntamento per la pratica del documento di identità. Ancora una volta una piccola soddisfazione per il nostro gruppo consiliare di Forza Italia che, a mezzo stampa e con atti pubblici, aveva denunciato più volte il fuori tempo massimo dell’amministrazione Cangiano per la carta d’identità elettronica già in vigore da due anni in tanti Comuni italiani”.

“Questa novità insieme alla possibilità, finalmente, di dichiarare la volontà di donare gli organi (mozione di Forza Italia votata all’unanimità, circa due anni fa, anche dal Partito democratico) rappresenta un successo della mia attività che ho sempre avuto a cuore dai banchi della minoranza. Purtroppo, apprendiamo che sotto questa amministrazione non è stato ancora dotato l’ufficio anagrafe di un POS per carte di credito e bancomat, che permetta al cittadino di pagare direttamente allo sportello il corrispettivo per il rilascio della Cie oltre ai diritti fissi e di segreteria, e così il cittadino dovrà perdere tempo per andare in tesoreria a pagare e poi tornare nell’ufficio”.

“Ringrazio, comunque, il sindaco Cangiano per aver accolto, alla fine, dopo due anni, quasi tutte le mie istanze. Il centrodestra al governo tra un anno renderà più veloce la burocrazia di questa procedura” conclude il consigliere Perrone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.