IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, l’Arma intensifica i controlli durante le festività: 400 persone identificate e 300 mezzi fermati foto

I carabinieri della compagnia di Alassio sono impegnati per garantire la sicurezza dei numerosi turisti che affollano la Riviera

Più informazioni su

Alassio. A partire dalle festività pasquali e arrivando agli ultimi ponti del 25 aprile e 1° maggio, i carabinieri dei comandi dipendenti della compagnia di Alassio hanno impegnato sul territorio numerose pattuglie, personale in borghese, ma anche il nucleo cinofili di Villanova d’Albenga, per intensificare i controlli e rendere capillare la presenza sul territorio in concomitanza dell’aumento di presenze in Riviera.

In totale sono state 400 le persone identificate, 300 i mezzi controllati, 10 le contravvenzioni elevate per guida in stato di ebbrezza, guida pericolosa e guida con mezzi privi di copertura assicurativa. Inoltre dieci persone che erano state sottoposte a varie misure limitative della libertà sono state controllate e regolarmente trovate nelle rispettive dimore.

Undici invece le persone denunciate in stato di libertà, tre delle quali stranieri, e cinque i ragazzi minorenni segnalati alla Prefettura perché trovati in possesso di hashish e marijuana. In dettaglio i militari hanno anche scoperto due cuochi di un ristorante locale a rubare alimentari e per questo li hanno denunciati per furto continuato di derrate alimentari. Una nomade bulgara è stata invece sorpresa a rubare abbigliamento, in un locale di Alassio, e denunciata per furto dalla radiomobile. Un cittadino di Cisano è stato denunciato dai militari della stazione cittadina per interferenze nella vita privata: aveva piazzato un GPS per seguire la sua ex.

E ancora due cittadini, un egiziano e un marocchino, sono stati denunciati per la violazione della legge sull’immigrazione poiché entrati come clandestini in Italia e per minaccia a pubblico ufficiale visto che davanti ai controllori del pullman di linea, oltre a non voler pagare il biglietto, si sono rifiutati di fornire le generalità e li hanno minacciati. Una persona di Alassio è stata invece denunciata per aver provocato un incidente nel mese di marzo scorso ed essere scappato senza dare soccorso alla persona ferita. Gli accertamenti hanno permesso di identificarlo.

Cinque infine le persone trovate ubriache alla guida della macchina e denunciate per guida in stato di ebbrezza.

Il dispositivo operativo degli uomini dell’Arma, compreso il nucleo cinofili che è attivo in particolare nel budello alassino per le passeggiate addestrative coi cani, è ancora in atto e nelle prossime ore sarà intensificato anche con personale in borghese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.