IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il viaggio di Simone e Peyton raccontato in video: ora “Eurovespa” è anche una miniserie fotogallery

Dopo il libro, grazie alla regia del videomaker Igor D'India, ora lo spettacolare viaggio attraverso l'Europa in sella ad una vespa Pk50 si potrà rivivere in tre puntate

Celle Ligure. Prima è stato un viaggio incredibile, poi è diventato un libro e adesso è diventato una miniserie in tre puntate. Parliamo di “Eurovespa”, l’avventura a due ruote del bagnino cellese Simone Sciutteri e di Peyton, la sua fedele Vespa PK50 del 1985, che IVG.it aveva seguito passo dopo passo, o meglio chilometro dopo chilometro.

Era l’inverno del 2015 quando, ispirato dai libri di Giorgio Bettinelli, Simone ha percorso le strade d’Europa in sella a Peyton compiendo il più lungo viaggio a bordo di un “cinquantino” tanto da entrare nel Guinness World Record nella categoria Longest Journey on a 50cc. Ora quel viaggio, grazie alla regia di Igor D’India, un videomaker di avventura, è diventata una miniserie in 3 puntate e la prima è stata pubblicata proprio nelle scorse ore.

“Quando Igor, prima di partire, mi propose di portarmi dietro anche una Go-Pro, mi sembrò di caricare un peso superfluo. La mia testa era già piena di preoccupazioni: stavo per imbarcarmi in un’avventura improbabile, piena di incognite, e non avevo voglia di dovermi preoccupare anche di fare delle riprese. Ad ogni modo pinzai la telecamera al parabrezza, schiacciai il tasto ON, diedi il primo colpo di pedalina e partii” racconta Simone.

“La telecamera mi ha fatto compagnia per tutto il viaggio, diventando un’alternativa al blocco degli appunti: mentre ero in sella potevo registrare impressioni, paesaggi, strade e cadute. Una volta tornato a casa ho potuto unire gli appunti e i video e ricostruire il viaggio, per raccontarlo in un libro, ‘Eurovespa – 15.580 chilometri in solitaria invernale su una Vespa 50’, uscito pochi mesi fa e disponibile su Amazon. Ora, grazie al lavoro del mio amico Igor D’India, regista e videomaker, quel materiale si è trasformato in una miniserie in tre puntate” spiega Sciutteri.

La puoi vedere qui:

L’episodio I racconta la prima parte dell’avventura e inizia a Celle Ligure, al “Km 0”: “L’idea, la preparazione, la partenza. Quindi i primi chilometri, faticosi, per uscire dall’Italia e sentirmi, finalmente, davvero in viaggio. Slovenia, Croazia, Bosnia: le meraviglie del paesaggio che si confondono con le tracce della guerra. Sarajevo. Poi le giornate di sole in Grecia e l’arrivo a Istanbul. Da lì, l’inizio del cammino verso nord, alla ricerca della tomba del mio bisnonno, sepolto a Varsavia” spiega Simone che ammette: “Rivedere la prima parte di quest’avventura mi ha emozionato più di quanto potessi immaginare”.

Tra una settimana, sempre qui su IVG.it, sarà possibile vedere la seconda parte di Eurovespa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.