IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tpl, l’assessore Berrino risponde a Melgrati: “Norma nazionale da rispettare, no a ricette da campagna elettorale”

La risposta al candidato sindaco di Alassio sulla privatizzazione dell'azienda di trasporto

Più informazioni su

Regione. “La messa a gara per la gestione del trasporto pubblico su gomma fa seguito a una precisa norma nazionale: come Regione Liguria, nella legge quadro sul Tpl abbiamo lasciato il più ampio margine ammissibile nel perimetro delle norme nazionali e comunitarie, come dimostrano le scelte fatte dalla città metropolitana di Genova e dalla provincia di Imperia. Da un candidato sindaco, i cittadini si aspettano proposte serie e non accuse infondate o proposte inattuabili solo perché in campagna elettorale. Sul piano economico, inoltre, ricordo a Melgrati che Regione Liguria fa già la propria parte, integrando con oltre 14 milioni di euro, per la sola provincia di Savona, il fondo nazionale dei trasporti per il Tpl su gomma”.

Lo dichiara l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino rispondendo al candidato sindaco di Alassio Marco Melgrati in merito alla privatizzazione Tpl Savona.

“Inoltre – continua l’assessore Berrino – Melgrati sbaglia nel confondere scuolabus e servizi di noleggio con il trasporto pubblico locale: dovrebbe ben sapere che non sono servizi compresi nel Tpl e per tanto non possono essere ricompresi nella gara in quanto affidati a società esterne. Per quanto riguarda i lavoratori, Regione Liguria, dopo un’approfondita concertazione con le parti sociali, ha raggiunto un accordo di programma con la clausola della salvaguardia occupazionale che va a tutelare ogni lavoratore”.

“Auspico che la campagna elettorale non decada ulteriormente in temi generali, ma si concentri sulle problematiche locali” conclude Berrino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.