IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power sui dati dello studio del Cnr: “Inconsistente il collegamento tra emissioni e salute”

"Gli esperti che hanno esaminato lo studio hanno valutato incongrue le conclusioni"

Più informazioni su

Vado Ligure. Non si è fatta attendere la replica di Tirreno Power ai dati dello studio epidemiologico del Cnr di Pisa sugli effetti sulla salute della centrale vadese depositato in questi giorni in Procura a Savona dal consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Andrea Melis.

“Lo studio del Cnr dello scorso anno ipotizza responsabilità non coerenti con le emissioni della centrale di Tirreno Power, giungendo a conclusioni addirittura paradossali – dicono da Tirreno Power – L’elemento considerato dallo studio sono gli ossidi di azoto. Secondo quanto affermato dagli stessi ricercatori del Cnr, le emissioni di questa sostanza da parte dei gruppi a carbone della centrale di Vado Ligure incidevano solo per una quota compresa tra l’1 e il 2 per cento del totale presente nell’aria. Mentre sempre secondo i dati dello studio, ad esempio, il traffico veicolare incideva per il 63 per cento”.

“E’ evidente che su queste basi sono inconsistenti le conclusioni che ipotizzano un collegamento tra queste emissioni della centrale a carbone e una responsabilità sulla salute degli abitanti del territorio. Questa opinione è espressa anche nei pareri scientifici degli esperti che hanno esaminato lo studio e hanno valutato incongrue le conclusioni a cui è giunto”, concludono da Tirreno Power.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hood

    l’inquinamento atmosferico provocato dalla centrale consisteva in tre principali inquinanti: le polveri contenenti metalli pesanti cancerogeni, gli ossidi di zolfo ed gli ossidi di azoto che provocano irritazioni alle vie aeree. Quindi lo studio che minimizza gli effetti degli ossidi di azoto sulla salute, ha preso in esame solo il meno pericoloso degli inquinanti..