IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tari di Albenga, Forza Italia e Lega convocano un consiglio comunale straordinario

Per discutere delle necessarie modifiche da apportare al regolamento sulla Tari

Albenga. Un consiglio comunale straordinario per discutere delle necessarie modifiche da apportare al regolamento sulla Tari. E’ quello convocato da Forza Italia e Lega Nord di Albenga e che si terrà entro il prossimo 7 maggio.

Spiegano i rappresentanti del centro-destra ingauno: “Il calcolo delle sanzioni applicato dall’amministrazione comunale al 31 dicembre 2017 per l’accertamento massivo della tassa rifiuti è stato dichiarato totalmente illegittimo e l’applicabilità del cumulo giuridico (meno afflittivo per il contribuente) nel calcolo delle sanzioni sugli avvisi di accertamento emessi dal Comune di Albenga è stata confermata dalle prime sentenze della commissione tributaria provinciale di Savona, che hanno, altresì, precisato come lo stesso vada esteso anche alle sanzioni per omesso versamento”.

“Adesso, alla luce di quanto esposto nel parere dell’avvocato Luca Olivieri di Albenga e delle sentenze pronunciate dalla commissione tributaria provinciale di Savona, proprio perchè il Comune sta disattendendo l’applicazione di paletti certi e definiti, i gruppi comunali di Forza Italia e Lega Nord hanno già venerdì scorso convocato un consiglio comunale straordinario, che si terrà entro il prossimo 7 maggio, per discutere delle necessarie modifiche da apportare al regolamento sulla Tari”.

“Quanto basta per trovare in maniera bipartisan, ci auguriamo, una via d’uscita da questo accertamento massivo della tassa rifiuti voluto dal Partito Democratico ed uscito fuori controllo tanto da aver colpito ingiustamente migliaia di partite iva. Siamo certi che il sindaco Giorgio Cangiano saprà trovare la giusta misura per risolvere in seno al consiglio comunale una problematica che Forza Italia e Lega Nord hanno da subito denunciato già dal 2016”.

“Apprendiamo dagli organi di stampa che l’argomento oggi viene strumentalizzato da un autoreferente comitato, una specie di assemblea condominiale, che solamente adesso si sveglia per dire la sua, quando già autorevoli giudici e stimati avvocati si sono espressi. Ringraziamo chi oggi cavalca la materia per farsi pubblicità e trovare spazio magari in vista delle prossime elezioni, ma sia chiaro che la questione è già stata risolta dai nostri gruppi comunali e i cittadini di Albenga e soprattutto coloro che hanno ingiustamente subìto questo accertamento sanno bene chi ha fino in fondo agito per tutelarli, fino a tirare fuori soldi di tasca propria per commissionare un parere che smontasse la tesi assurda sposata dall’amministrazione in carica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.