IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scommesse, ancora una sentenza positiva per la Betn1: assolto il titolare di una agenzia di Finale

"Nessuna lesione dell'ordine pubblico"

Finale Ligure. Nuova sentenza positiva per la società maltese Sogno di Tolosa, titolare del brand Betn1, questa volta da parte del Tribunale di Savona. Il giudice Marco Canepa ha assolto il titolare di un’agenzia Betn1 di Finale Ligure, a cui era stato contestato il reato di raccolta abusiva di scommesse perché privo della licenza di pubblica sicurezza.

L’imputato non aveva aderito alla sanatoria fiscale prevista dalla legge di stabilità 2015, tuttavia il giudice ha riconosciuto l’applicazione “del comma 644 lettera e) della medesima legge”, che permette – ricorda la società in una nota – “l’attività in Italia con licenza comunitaria, attraverso la comunicazione al Questore della presenza di tale attività e allegando a tale comunicazione i dati personali del richiedente per la verifica dei requisiti soggettivi”.

La procedura era stata effettuata dal titolare dell’agenzia Betn1. Per il giudice, dunque, “il fatto non sussiste”: nel caso in questione “non si riscontra alcuna lesione dell’ordine pubblico”.

L’Autorità di pubblica sicurezza, scrive il giudice, “era perfettamente a conoscenza dell’attività svolta. Nonostante ciò, non si è mai provveduto a emanare provvedimenti volti a fare cessare tale condotta”, e per questo si deve ritenere “che l’imputato fosse in possesso” dei requisiti richiesti dalla legge. Il titolare del centro potrà dunque continuare la propria attività.

“La Sogno di Tolosa ltd, titolare del brand Betn1 ha sempre lottato per il riconoscimento della propria attività anche in Italia e le motivazioni di questa sentenza certificano che l’ Italia, attraverso il suo ordinamento giuridico, dal 2015 ha normato un settore come quello delle scommesse, anche per i Bookmaker comunitari , come Betn1, che rispettano gli obblighi italiani descritti nella legge 190/2014 comma 644” si legge in una nota della società.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.