IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, ultimo weekend della rassegna culturale “PriamArt” foto

“PriamArt” porta, per l’ultima volta nelle “cellette” di Palazzo della Sibilla, sette personali e due mini-personali

Savona. Le suggestive “cellette” di Palazzo della Sibilla della Fortezza del Priamàr di Savona saranno aperte fino a domenica 15 aprile per ospitare le opere di “PriamArt 2018”, di alcuni tra gli artisti più interessanti del territorio ligure. La rassegna, promossa da Pietro Bellantone di EventidAmare e curata da Luciano Caprile, propone sette mostre personali degli artisti Gianni Carrea, Giorgio Angelini, Marina Dagnino Isnaldi, Patrizia Targani Iachino, Pier Giorgio Leva, Aurora Bafico e due minipersonali di Corrado Leoni e Franco Buffarello.
L’ingresso è libero, il catalogo gratuito. Le mostre sono visitabili fino al 15 aprile, dalle 10.30 alle ore 18.00.

PriamArt, giunta alla settima edizione, è “un evento capace di crescere – osserva Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona – e di rinnovarsi anno dopo anno valorizzando la Fortezza del Priamàr, uno dei fiori all’occhiello della nostra città”. Scrive Ilaria Cavo, assessore regionale alla Cultura, sul catalogo della mostra: “Tra le molteplici occasioni di incontro ed approfondimento che l’associazione culturale EventidAmare propone ed organizza perseguendo la missione che si è data, cioè quella di contribuire a valorizzare il patrimonio ligure nelle sue componenti di arte, musica ed enogastronomia, la manifestazione PriamArt, giunta ormai alla sua settima edizione, occupa senz’altro un posto di specifico rilievo e significato”.

“Ciascuno con tecniche ed intenti peculiari, gli autori indagano – prosegue Cavo – o evocano volti, ambienti, storie, contesti: presenze e assenze che, attraverso la mediazione e l’interpretazione delle diverse personalità, ci invitano, credo, a lasciare spazio alle nostre emozioni”. Da anni PriamArt, come le altre iniziative di EventidAmare, è in prima linea sulla valorizzazione del patrimonio ligure in ogni sua sfumatura, dalla musica all’arte, passando per l’enogastronomia. «Tra i suoi molti meriti – conclude Cavo – ancora una volta PriamArt restituisce una Liguria ricca, più di quanto si pensi, di un tessuto artistico e culturale vivace e articolato”.

Sono stati raggiunti importanti risultati: 50 artisti diversi, tra i quali nomi prestigiosi nel panorama internazionale come Aurelio Caminati, Giannetto Fieschi, Luciano Caviglia, Flavio Costantini; 800 opere di pittura, scultura, fotografia, ceramica ed installazioni; critici e storici dell’arte di assoluto valore quali Germano Beringheli, Luciano Caprile, Daniele Grosso Ferrando, Stefano Bigazzi che sono intervenuti ed hanno curato le varie rassegne; 15.000 visitatori provenienti da tutto il mondo; 15.000 cataloghi, offerti gratuitamente al pubblico.

L’attività di EventidAmare proseguirà a fine maggio a Genova con “Arte e Cultura a Palazzo Doria Spinola”, un doppio evento: “Genova, la Musica e…Paganini”, rassegna musicale e mostra collettiva con artisti liguri e ungheresi (martedì 22 maggio 2018); “Paganini Day”. Si tratta di un’esibizione di quattro violinisti, che suoneranno con il “Sivori” di Paganini, accompagnati da altrettanti pianisti, tutti di paesi membri di Visegràd Group, vincitori del programma televisivo ungherese “Virtuózok” (venerdì 25 maggio 2018).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.