IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, gli alunni a lezione di arti marinare e di canottaggio con Assonautica e Canottieri Sabazia foto

Una mattinata dedicata alle lezioni sul mare, una materia amata incondizionatamente da tutti i bambini

Savona. Si è svolto il 26 aprile il primo dei tre incontri con le scuole savonesi organizzato dalla Canottieri Sabazia in collaborazione con Assonautica provinciale di Savona, con lo scopo di insegnare alle nuove generazioni come vivere a pieno il mare.

Una scolaresca composta da 24 alunni della quinta classe della scuola primaria “Sandro Pertini” ha invaso piacevolmente i locali della Canottieri Sabazia, sul molo del Faro Verde, per trascorrere una mattinata dedicata alle lezioni sul mare, una materia amata incondizionatamente da tutti i bambini.

La scolaresca, dopo il discorso di benvenuto del presidente della Canottieri Sabazia Ruggero De Gregori, è stata divisa in due gruppi. Uno ha iniziato con la lezione sui nodi marinari sotto la guida del Gruppo Arti Marinare di Assonautica mentre l’altro gruppo, accompagnato da un istruttore di canoa, assaporava l’emozione di remare nelle acque del porto su un “dragone” (Dragonboat: canoa a 20 posti che ha origine in oriente).

L’ora di lezione sulle arti marinare è trascorsa velocemente per il primo gruppo, scoprendo le varie possibilità di utilizzo dei nodi marinari, imparando che esistono i nodi d’arresto, di giunzione, d’avvolgimento, che la corda si chiama cima e che nella nautica è molto importante la conoscenza dei nodi e la giusta manualità.

Nelle acque calme del porto intanto l’altro gruppo remava sul “dragone”, osservando la città di Savona “vista dal mare”, la Costa “Mediterranea”, le Funivie di Miramare, i cantieri navali. I bambini, pur senza nessuna esperienza precedente, sotto la guida dell’istruttore della Canottieri Sabazia, hanno acquisito velocamente le nozioni di base sull’uso della pagaia e sul comportamento da tenere a bordo.

Al termine della prima ora il gruppo dei “canoisti” è stato accolto in aula per la lezione di “arti marinare”, lasciando il Dragonboat ai compagni di classe, sotto la guida dell’istruttore. Una mattinata dedicata completamente al Mare. Sicuramente i bambini non dimenticheranno la lezione sui nodi in un’aula “vista mare” e la navigazione sul dragone. Forse dopo questa prima esperienza qualcuno di loro vorrà continuare a vivere il mare perchè, come ha scritto Alessandro Baricco, “il mare chiama”.

“Assonautica , molto soddisfatta per l’opportunità di collaborazione con la Canottieri Sabazia in questo programma comune di tre incontri con le scolaresche che proseguirà nel mese di maggio, ringrazia gli associati del Gruppo Arti Marinare per il grande impegno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.