IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il rinvio della Liguria Marathon non ferma il sogno di Andrea, affetto da sclerosi: una maratona d’amicizia fotogallery

Per mantenere la loro promessa i ragazzi dell'Asd RunRivieraRun lo hanno spinto lungo tutto il percorso da Loano a Savona

Loano/Savona. Oggi avrebbe dovuto svolgersi la Liguria Marathon, la gara podistica da Loano a Savona rinviata al prossimo 18 novembre su decisione del Prefetto per evitare di chiudere l’Aurelia in un weekend prevedibilmente critico per la viabilità in Riviera (come poi è effettivamente avvenuto). Almeno per una persona, però, la maratona si è svolta lo stesso. Si tratta di Andrea Scussel, malato di sclerosi multipla: per mantenere la loro promessa i ragazzi dell’Asd RunRivieraRun, organizzatori della Liguria Marathon, hanno accompagnato Andrea lungo tutto il percorso in una giornata che difficilmente i protagonisti di questa vicenda dimenticheranno.

“Cari amici – scrive Luciano Costa, presidente dell’Asd RunRivieraRun, sulla pagina Facebook ufficiale – oggi non si è corsa la Liguria Marathon, ma avevamo promesso un Sogno ad Andrea e quel Sogno è diventato realtà. Certo, ci hanno impedito di poterlo fare arrivare sotto ad un Arco, di fargli mettere la medaglia al collo, ma noi oggi c’eravamo, senza polemica, senza proteste, non pubblicizzando l’evento perché era un patto tra noi ed Andrea e portarlo lì da Loano a Savona, correndo e spingendolo sui marciapiedi, sui lungomari, in salita e in discesa, tutto in sicurezza. E’ stata per tutti noi, ma soprattutto per Andrea, una meravigliosa vittoria”.

La promessa ad Andrea risale a due-tre mesi fa. “Mi hanno proposto di spingermi lungo il percorso di una maratona. Sarà bello – scriveva Andrea su Facebook il 6 febbraio – Però prima dovrò attrezzare la mia sedia in modo da poterlo fare. C’è qualcuno che può aiutarmi per far diventare la mia sedia come quella nella fotografia? O magari sa indicarmi dove poter affittare una sedia a rotelle adatta?”. Una richiesta da cui è partita una “gara di solidarietà” culminata nell’arrivo da Genova di una sedia apposita, grazie alla quale oggi Andrea ha potuto esaudire il suo sogno.

“Ringraziamo il meraviglioso Gruppo dell’Asd RunRivieraRun, del quale ho l’onore di essere il presidente – prosegue Costa – ringraziamo gli amici dei Zena Runners che hanno condiviso con noi l’evento, Marco per il ruotino arrivato da Genova, i magnifici Angels RunRivieraRun da supporto e incitamento lungo tutto il percorso, l’amministrazione di Spotorno che, sindaco in testa, ci ha accolto, e consegnato ad Andrea il gagliardetto del Comune, con tutti gli onori (Grazie!!!!!), ringraziamo chi ha applaudito Andrea lungo il percorso e quella gran donna di sua moglie, Monica, che ha permesso tutto questo, oltre al supporto importante di Andrea S. e a Enzo che ha fatto gli onori della Savona Half Marathon”.

“Una cavalcata meravigliosa – conclude – perché i sogni non si fermano mai, basta voltare pagina e si riscrivono ancora più belli. Si può fermare una Maratona, ma la solidarietà e i sogni non si possono fermare, non può farlo nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.