IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima provinciale, ora territoriale: il titolo Under 18 femminile è sempre dell’Albisola foto

Superando per 3-0 Bordivolley ed Albenga, la squadra di coach Luca Parodi ha centrato il successo

Albisola Superiore. Fino a poco tempo fa il primo step di tutti i campionati giovanile era la fase provinciale. Poi, con la scomparsa dei comitati provinciali e l’accorpamento di alcuni di essi ad altri sono nati, nel mondo del volley, i “territori”. Da cui derivano i comitati territoriali e i campionati territoriali. Questo cambiamento ha fatto che sì che i comitati (ex) provinciali di Savona e Imperia si unissero dando vita così al territorio di Ponente.

Oggi, quello che allora era il campionato provinciale Under 18 femminile è diventato il campionato territoriale Under 18. In tutto ciò c’è una cosa che da più di dieci anni non è mai cambiata: provinciale o territoriale che sia, il titolo è stabilmente in casa dell’Albisola Pallavolo.

Undicesimo titolo consecutivo arrivato al termine di una finale vinta, stravinta contro Albenga, al termine di una domenica perfetta per la squadra albisolese che ha messo in campo tutto il suo strapotere fisico e tecnico.

Ma andiamo con ordine. L’inizio non è dei migliori. Prima gara, ore 10,30, a Bordighera. La sede e il traffico stradale costringono le ragazze e lo staff ad una vera e propria levataccia. Ad aspettarli in palestra la formazione padrona di casa del Bordivolley 2001. Sulla carta una gara abbordabile, ma pur sempre una semifinale, una partita da dentro e fuori contro le ragazze di Bordighera sicuramente più riposate. La gara si rivela in discesa soprattutto per merito delle albisolesi che non sbagliano praticamente nulla imponendo fin da subito il loro gioco e riuscendo, nei primi due set, a concludere i parziali senza grossi patemi.

Con un doppio vantaggio in termini di parziali (il primo vinto 25 a 16 e il secondo 25 a 13), nel terzo, vuoi un piccolo calo di concentrazione, vuoi la voglia di rivalsa delle padroni di casa che hanno comunque espresso una buona pallavolo, il Bordivolley resta attaccato al set. Si finisce al fotofinish, ma a spuntarla sono le ospiti che chiudono 25 a 23 conquistando l’accesso alla finale.

In contemporanea l’Albenga superava il San Pio X Loano 3 a 1 diventando di fatto l’altra finalista in un remake della finale territoriale Under 16 avvenuta poche settimane fa.

Domenica pomeriggio, alle ore 16, la finale per il terzo e quarto posto ha visto il Bordivolley imporsi 3 a 0 sul San Pio X Loano ed è così arrivato il momento per l’Albisola di tornare in campo.

La tensione si fa sentire. Non è la prima finale, ma non può definirsi una gara normale. L’Albisola parte forte, prende il largo e comanda il gioco sia sul campo che sul tabellone. Con precisione chirurgica in circa un’ora è avanti 2-0 grazie ad un doppio 25 a 17. Manca davvero poco per chiudere la vicenda. Il terzo set non cambia l’ordine delle cose: Albisola davanti, Albenga insegue ed è una rincorsa vana perché quando cade l’ultimo pallone della partita il tabellone segna 25 a 19. L’Albisola vince ed è campione territoriale Under 18 2017/18.

Esplode la festa in campo, in panchina, sugli spalti e prosegue negli spogliatoi, rendendo onore ad un ottimo gruppo che ha condiviso un anno di sacrifici ed allenamenti, ha concluso in maniera impeccabile un campionato di Serie D. Un gruppo che, al suo interno, ha ragazze del 2000, del 2001, del 2002 e del 2003: insomma una Under 18 di prospettiva che lascia ben sperare per il futuro.

Le quindici nuove campionesse territoriali sono Caterina Arrigo, Giorgia Botta, Matilde Caprioglio, Camilla Ceri, Elisa Giargia, Laura La Porta, Rebecca Manitto, Clara Mij, Aurora Montedoro, Lara Olivero, Greta Paolino, Margherita Scapacino, Serena Storace, Giulia Veardo, Nicole Villa.

Domenica erano tredici per questione di convocazione ma è giusto specificare che tutte e quindici fanno parte del gruppo che ha conseguito questo importante successo.

Ad accompagnare le ragazze è giusto ricordare e celebrare in primis l’allenatore che, da anni, è al comando di tutto il settore giovanile targato Albisola, il coach Luca Parodi, coadiuvato da Alberto Porchi e Francesco Mesturini. Per semifinale e finale in panchina insieme a Luca anche Matteo Zanoni che, smessi i panni di allenatore della prima squadra, ha affiancato e supportato Parodi e tutto lo staff in questa magnifica giornata. Il successo è di tutto lo staff di allenatori del settore femminile poiché dietro ad ogni vittoria c’è il lavoro di tutti, da chi si occupa della più piccine fino ad arrivare alle grandi. Insomma, questa è l’ennesima vittoria di tutto il sistema Albisola che si porta a casa, ancora una volta, l’ennesimo titolo territoriale.

Oggi e domani si festeggia, poi c’è da tornare in palestra. Come abbiamo detto all’inizio questo è solo il primo step; c’e da rimboccarsi le maniche, c’è una nuova strada da prendere e da percorrere, la strada che porta ad un altra finale. Difficile, tortuosa ma sicuramente emozionante. La strada che può portare alla finale regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.