IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - L'Angolo dei Curiosi

Lunga vita ai fallimenti

"L'Angolo dei Curiosi" è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere: ogni giovedì con Daria Croce e Giulia Grenno

Più informazioni su

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica di IVG a cura di Daria Croce e Giulia Grenno per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire.
A Daria e Giulia piacciono il profumo dei libri, il rumore della puntina che tocca il vinile, il buio in sala quando sta per iniziare un film, l’odore delle cartolerie, il ticchettio della macchina da scrivere, i ritratti in bianco e nero, le prospettive diverse, fermarsi col naso all’insù.
Se ti piace almeno una di queste cose, prenditi una pausa insieme a noi.

Adoro leggere, mi piace come mi sento trascinata in queste storie, mi immagino i personaggi come se stessi guardando un film dove sono io la regista, dove tutto viaggia al ritmo della mia immaginazione.

Tuttavia, ho un grande problema con i libri: ogni volta che devo scegliere il prossimo libro da leggere, mi sento persa.

Deve sempre scattare un colpo di fulmine: deve affascinarmi il titolo, la grafica della copertina deve saper catturare la mia attenzione e poi leggo la prima e l’ultima frase. Insomma, devono convergere molti fattori.

Certe volte succede che è il libro a trovare me e così è capitato questo inverno: mi trovavo in un momento di grandi cambiamenti, dove per tanti mesi avevo messo in discussione molto e dove mi sentivo lontana anni luce dalla migliore versione di me stessa. Era come se fossi spenta, come se fossi una copia sbiadita di me.

Un giorno una mia amica mi ha inoltrato un link che illustrava 50 titoli di libri da regalare a Natale ed ecco che la mia attenzione è stata catturata.
E’ stato così che ho conosciuto Arthur Less: capitolo dopo capitolo, sera dopo sera sono entrata nel suo mondo, ho vissuto la sua storia.

E, qualche giorno fa, Andrew Sean Greer ha vinto il Premio Pulitzer 2018 proprio grazie alle avventure di questo personaggio.

Questo libro racconta di uno scrittore che, giunto alla soglia dei cinquant’anni, si trova in un momento di crisi professionale e personale: la sua carriera è arrivata ad un punto di stallo ed il suo ex compagno sta per sposare con un altro uomo.

Accettare l’invito sarebbe una sofferenza e rifiutare sarebbe poco elegante. Intanto, la sua scrivania è affollata di inviti a festival letterari, a conferenze ed incontri culturali. E, così, Less prende la migliore delle decisioni: li accetta tutti.

Inizia un viaggio che da San Francisco lo porterà a in moltissimi luoghi come Torino, Germania, India e Giappone. Un percorso esteriore che si rifletterà sulla sua interiorità, gli farà affrontare fantasmi del passato e scomode verità.

State tranquilli: niente spoiler sul finale.

Una volta finita la lettura, mi sono sentita proprio come il giovane Holden quando ha detto: ““quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira”.

Arthur Less mi ha insegnato davvero tanto. E’ arrivato prepotente in un momento in cui avevo bisogno di leggere una storia di coraggio, di voglia di mettersi in gioco, di voler accogliere l’infelicità del proprio presente per poter ricominciare nel migliore dei modi possibili: accogliendo la novità. Perché la vita ti chiama e siamo circondati da un meraviglioso ventaglio di occasioni che vengono a cercarci non quando siamo pronti ma nel momento esatto in cui devono incontrarci. E questo va ben oltre quanto noi possiamo scegliere.

Quindi congratulazioni Arthur Less per il meraviglioso traguardo e spero che possa emozionare tutti voi che sceglierete di intraprendere questo rocambolesco viaggio insieme a lui.

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire, ogni giovedì a cura di Daria Croce e Giulia Grenno: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.