IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Loano non solo mare” va in gita all’Eremo del Deserto di Varazze

E' il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano

Più informazioni su

Loano. È l’Eremo del Deserto di Varazze la destinazione della prossima escursione di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. La gita si terrà giovedì 12 aprile ed è una delle due uscite di quest’anno concordate con il gruppo “Giovedì in Liguria” di Cai Savona con l’intento di “migliorare sempre più la conoscenza, la collaborazione e l’amicizia fra i vari gruppi Cai (e non solo) della nostra zona”.

I partecipanti si ritroveranno in auto alle 8.30 in piazza Valerga. Da lì si avvieranno verso l’autostrada in direzione di Savona. Usciti al casello di Celle Ligure imboccheranno la via Aurelia proseguendo per Varazze. Il ritrovo è a inizio città, presso il parcheggio lato mare del nuovo porticciolo, di fronte al supermercato Ekom. Di qui tutti insieme si prenderà la strada per Alpicella, ci si dirigerà verso Casanova e le Faie fino a raggiungere il passo Valle, dove verranno lasciate le auto.

Dal Passo Valle si imbocca uno stradello che sale alla chiesetta del Beato Jacopo (sull’itinerario della Madonna della Guardia di Varazze) da dove un sentiero panoramico porta al quadrivio del Piano della Noia. Da qui in discesa si perviene alla borgata Isola e successivamente all’Eremo.

Giunti all’Eremo, chi vorrà potrà camminare ancora un po’ lungo un tratto del percorso botanico per poi ritornare all’Eremo, dove è prevista la sosta pranzo (nel caso di freddo o maltempo i partecipanti saranno ospitati nei locali del refettorio) e successivamente la visita al monastero. Dall’inizio del ‘900 la struttura è retta dai monaci dell’ordine dei Carmelitani Scalzi, che accompagneranno gli escursionisti in una visita. L’Eremo, fondato agli inizi del ‘600 e sottoposto a diversi rifacimenti, ha un chiostro centrale rettangolare attorno al quale si sviluppano le tipiche strutture di un monastero: la chiesa con la cripta, la cucina, il refettorio e le 10 celle dei monaci, ciascuna con il suo piccolo orto.

Il ritorno (con alcuni tratti in salita) avviene ripercorrendo un sentiero diverso da quello fatto all’andata, che riporta al Piano della Noia: di qui l’itinerario di discesa ripercorre quello di salita.

L’escursione avrà una durata di circa 5 ore e seguirà un itinerario a semi-anello per un dislivello di circa 550 metri.

Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (tel. 019.67.23.66, cell. 3497854220).

L’obiettivo di “Loano non solo mare” è promuovere la pratica escursionistica come occasione di socializzazione, benessere personale, conoscenza e valorizzazione del territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.