IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, alla San Pio X un incontro sul consumo e l’abuso di alcolici tra i giovani

I dati relativi al consumo di alcolici tra i minori sono a dir poco preoccupanti

Loano. Venerdì 27 aprile a partire dalle 9 presso la sala eventi della parrocchia di San Pio X a Loano si terrà un nuovo appuntamento con “Vivi il tuo futuro 2.0”, il progetto dell’Asd Krav Maga Parabellum che si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i giovani circa l’importanza della tutela della salute attraverso una corretta crescita psicofisica. L’evento gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune e del comitato provinciale del Centro Sportivo Educativo Nazionale.

L’evento di venerdì 27 aprile verterà sul tema del consumo ed abuso di alcool in età adolescenziale e avrà come protagonisti gli alunni della terza media dell’istituto Mazzini-Ramella. Tremite gli interventi di Nicoletta Conio (psicologa e dirigente del dipartimento dipendenze del Sert dell’Asl2 savonese), di
Barbara D’Alessandro (istruttrice mental coach), di Davide Carosa (presidente di Krav Maga Parabellum ed infermiere presso l’Asl2 savonese) e di personale delle forze dell’ordine verranno analizzate le problematiche legate al consumo di alcol in età adolescenziale e le conseguenze di questo comportamento sulla salute; in particolare, verranno evidenziati i rischi (tanto per il conducente che per gli altri utenti della strada) di mettersi alla guida di un ciclomotore in stato di alterazione alcolica.

Secondo i dati del Sert dell’Asl2 Savonese del 2016, i ragazzi iniziano a consumare sostanze alcoliche all’età di 11 anni: ciò comporta una grave alterazione e importanti conseguenze dal punto di vista della crescita psicofisica.

“I dati relativi al consumo di alcolici tra i minori sono a dir poco preoccupanti – spiegano il sindaco di Loano Luigi Pignocca e il vice sindaco ed assessore alle politiche sociali e giovanili e alla scuola Luca Lettieri – Progetti come quello organizzato dall’Asd Krav Maga Parabellum, e che già molte volte ha visto coinvolti gli studenti degli istituti scolastici della nostra città, rappresenta un importante strumento per la diffusione di stili di vita sani e corretti non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello della sicurezza. Non è mai troppo presto per sensibilizzare i nostri ragazzi circa la pericolosità dell’abuso irresponsabile di alcoli”.

“Siamo molto contenti di questa sinergia che da alcuni anni si è creata tra la nostra associazione e importanti istituzioni impegnate sul territorio nella tutela e la promozione della salute e nel garantire sicurezza ai cittadini – spiega Davide Carosa, presidente dell’Asd Krav Maga Parabellum – Ringraziamo don Luciano per averci concesso di utilizzare gli spazi della parrocchia, il direttore del Sert dottor Roberto Carrozzino, la responsabile della struttura semplice di prevenzione dottoressa Rachele Donini e la dottoressa Nicoletta Conio del Sert, le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale per supportare sempre con entusiasmo le nostre proposte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.