IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Liguria i rincari più alti d’Italia dopo il Trentino: inflazione +1,2% a marzo, stangata da 330 euro l’anno

La nostra è la seconda regione d'Italia per aumento dei prezzi al dettaglio

Più informazioni su

Liguria. La Liguria occupa il secondo posto nella classifica delle regioni d’Italia col più alto tasso d’inflazione. Lo afferma il Codacons, commentando i dati Istat e fornendo i numeri ufficiali sulle ripercussioni per le famiglie residenti.

“In base ai dati diffusi oggi dall’istituto di statistica, la Liguria vede a marzo i prezzi al dettaglio crescere del +1,2% su base annua contro una media nazionale dello 0,8% – spiega il presidente Carlo Rienzi – Nella classifica delle regioni col più alto tasso di inflazione, la Liguria occupa la seconda posizione ed è preceduta solo dal Trentino Alto Adige che segna il +1,4% a marzo”.

“Tradotto in soldoni e tenuto conto della spesa per consumi dei cittadini, diversa da regione a regione, la famiglia tipo residente deve mettere in conto una maggiore spesa pari a +330 euro su base annua a causa della crescita dei prezzi, contro una media nazionale di +243 euro” aggiunge Rienzi.

Situazione opposta a quella della Basilicata, dove i prezzi scendono del -0,1% determinando un risparmio pari a circa 24 euro annui per ogni famiglia lucana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pmax

    visto che tutto aumenta… aumenteranno anche stipendi e pensioni?