IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La porta ospite è stregata: il Savona si arrende allo Scandicci

La pericolante squadra toscana fa bottino pieno al Bacigalupo

Savona. Si è spenta definitivamente oggi la rincorsa del Savona ai playoff. I biancoblù, anche se la matematica lascia ancora aperta qualche speranza, difficilmente prenderanno parte alla coda della stagione.

Sul campo di casa gli Striscioni hanno ceduto per 1 a 0 ad uno Scandicci affamato di punti salvezza. L’incontro ha visto prevalentemente i locali all’attacco, in alcuni frangenti in un vero e proprio assedio alla porta ospite, ma la malasorte e l’imprecisione dei tiratori hanno impedito al Savona di raddrizzare un incontro che è stato così deciso da una rete realizzata al 19° del primo tempo.

La partita. Marcello Chezzi presenta il Savona con Bellussi, Vittiglio, Grani, Guarco, Ferrando, Venneri, Saccà, Fofana, Gomes de Pina, Balestrero, Bacigalupo.

In panchina siedono Bonavia, Bruzzone, Severi, Pare, Massa, Spaltro, Lazzaretti, Pettenon, Mehmetaj.

Lo Scandicci di mister Alessandro Grandoni si schiera con Lensi, Martinelli, Gargano, Meacci, Leo, Alderotti, Bragadin, Poli, Vangi, Serrotti, Castellani.

A disposizione ci sono Martinelli, Frullini, Donnini, Moriconi, Pucci, Iaquinandi, Martini, Saccardi, Folegnani.

Dirige l’incontro Filippo Prior della sezione di Ivrea, coadiuvato da Luca Landoni e Matteo Poso (Milano). Ospiti in completo azzurro; i savonesi giocano in tenuta gialla con inserti blu.

I biancoblù partono subito forte. Al 4° azione personale di Saccà che scocca il sinistro e colpisce la traversa; riprende Balestrero che calcia a lato di poco.

Al 13° Fofana riceve sulla trequarti, avanza fino al limite e conclude, ma non trova la porta. Gli Striscioni conquistano due angoli ravvicinati; sul secondo Lensi para il tentativo ravvicinato di Ferrando.

Dopo un avvio giocato in una sola metà campo, al 19° lo Scandicci passa in vantaggio: cross dalla sinistra di Bragadin, colpo di testa di Castellani e Bellussi è battuto.

Al 27° Saccà prova nuovamente la conclusione: il portiere ospite para. Si gioca a ritmi bassi; il Savona fatica a costruire azioni da rete. Al 31°, però, i padroni di casa danno vita ad un’iniziativa tambureggiante, nella quale Gomes manca di un soffio la deviazione da pochi passi.

Al 32° Venneri viene ammonito per un fallo su Bragadin. Al 37° va al tiro Guarco: a lato. Sull’altro fronte ci prova Bragadin, ma nemmeno lui trova la porta.

Si va al riposo con lo Scandicci avanti 1 a 0.

Nel secondo tempo il Savona presenta Severi al posto di Grani; il neoentrato si mette sulla destra e Vittiglio si sposta sulla sinistra.

I locali ripartono all’attacco. Al 2° uno squillo di Gomes: sinistro, Lensi in tuffo respinge. Al 6° Venneri va a terra in area dopo un contatto con Gargano; i biancoblù reclamano invano il rigore. All’8° punizione di Venneri: alta sopra la traversa.

Al 12° cartellino giallo per Guarco. Al 13° Balestrero entra in area e tocca per Gomes: sinistro potente, Lensi respinge a pugni uniti.

Al 20° Meacci commette fallo su Balestrero. Sul prosieguo destro a giro di Bacigalupo: fuori di pochissimo.

Al 22° il primo cambio tra gli ospiti: Iaquinandi per Vangi. Al 27° viene ammonito Balestrero. Al 29° cartellino giallo per Bacigalupo per un intervento su Lensi.

I biancoblù insistono; si gioca praticamente quasi sempre nella trequarti toscana. Al 32° ci prova Bacigalupo: a lato.

L’unico tiro nel secondo tempo degli ospiti lo effettua Martinelli al 34°: Bellussi blocca. Al 35° entra Frullini per Poli.

Gomes ci prova ancora al 38°: para il portiere ospite. Al 39° cartellino giallo all’indirizzo di Frullini. Poi, è Saccà, uno degli ultimi ad arrendersi, a concludere: sul fondo.

Al 41° Grandoni inserisce Martini al posto di Bragadin. Il forcing del Savona si fa sempre più deciso: al 42° un tiro a botta sicura di Guarco viene respinto sulla linea da un avversario. Calcio d’angolo, deviazione di Balestrero: palo.

I biancoblù finiscono la gara in dieci: al 45° viene espulso Fofana perché reagisce male ad una decisione arbitrale; gli saltano i nervi dopo il cartellino e viene trattenuto dai compagni. Nella stessa circostanza viene allontanato Grandoni, l’allenatore toscano.

Il lungo recupero non basta ai biancoblù: il pareggio non arriva. Il Savona resta sesto in classifica e viene affiancato dalla Massese; la zona playoff dista 4 punti. Domenica 29 aprile la squadra allenata da Chezzi sarà ospite del Real Forte Querceta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.