IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torneo delle Regioni LND: il Lazio trionfa nei Giovanissimi, il Veneto negli Allievi, il Friuli negli Juniores

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Teramo, venerdì 30 e sabato 31 marzo 2018 – Lazio e Veneto trionfano nelle prime due finali del Torneo delle Regioni in Abruzzo (entrambe nei tempi supplementari). I Giovanissimi del Lazio riscattano la delusione delle ultime due edizioni e, al terzo tentativo, mettono le mani sulla coppa che mancava in bacheca da sette anni. Al “Bonolis” la formazione di Gianfranco Pesci ( che aveva battuto per 1 a 0 la Liguria nel girone eliminatorio) ha battuto la Sicilia per 3-1 in un match che per 85′, cioè in chiusura dei supplementari, è rimasto in sostanziale equilibrio. Due contropiedi micidiali finalizzati da Condello e Pepe, entrambi al primo centro nel torneo, hanno calato il sipario sulla partita quando tutto lasciava presagire i successivi calci di rigore. E’ stata una finale combattuta e dai contenuti tecnici interessanti con molte occasioni da una parte e dall’altra. Nei tempi regolamentari i gol sono arrivati tutti nella ripresa: al 48′ la sblocca Chimenti per il Lazio di testa sugli sviluppi di un corner, poi pareggia il talentino siciliano Castorina, imbeccato da Alesi, con un preciso colpo di biliardo. Nell’altra finale disputata sempre nello stesso impianto, un rigore di Tomasi a due minuti dalla fine dei supplementari ha regalato agli Allievi del Veneto il titolo contro Toscana. Serviva solo un episodio per decidere, in un senso o nell’altro, una gara dominata dalla tattica e dalla paura di mancare l’obiettivo. Rare le emozioni e le occasioni da gol da annotare sul taccuino nei tempi regolamentari, se non un tiro nella ripresa di De Paris, fuori da buona posizione, e poco altro. Servono dunque i supplementari per trovare un vincitore in un incontro nel quale si fanno apprezzare maggiormente l’agonismo e la grinta dei calciatori. Contrariamente ai primi 80′, nell’extra time il match si vivacizza offrendo qualche spunto in più in avanti, soprattutto da parte del Veneto che già all’88’ avrebbe sui piedi di Daku la palla buona per il vantaggio se il portiere toscano Timperanza non si opponesse miracolosamente. Al 97′ l’arbitro Paterna punisce un intervento con la mano in area di Crini, Tomasi si prende la responsabilità di calciare dal dischetto e non fallisce. La formazione allenata da Giorgio Molon riagguanta così dopo un solo anno di pausa la coppa conquistata l’ultima volta in Calabria nel 2016. Le due squadre vincitrici sono state premiate dal Presidente LND Cosimo Sibilia insieme al Presidente CR Abruzzo Daniele Ortolano, medaglie ai giocatori dall’Assessore allo Sport abruzzese Silvio Paolucci.  Il Vice Presidente LND Area Nord Florio Zanon e il Presidente del SGS Vito Tisci hanno invece consegnato le medaglie alla seconde classificate. Riconoscimento anche per le terne arbitrali che hanno ricevuto il premio da Ortolano.

Tabellino Giovanissimi

LAZIO – SICILIA: 3-1 d.t.s.
Marcatori:
 13′ st Chimenti (LAZ), 20′ st Castorina (SIC), 5′ sts Condello (LAZ), 10’+1′ sts Pepe (LAZ).

Lazio: Vento, Bellardinelli, Capotosti (8′ sts Pipitone), Chimenti (20′ st Del Grande), Di Leo (28′ st Luciano), Improta, Ippoliti (1′ pts Ferro), Muhammad Schuan (26′ st Pepe), Peres, Tempesta (7′ st Condello), Zorzetto. A disp.: Campagna, Bongianni, De Iulis. All.: Pesci.

Sicilia: Mistretta, Alesi, Bucolo (14′ st Trovato), Caraco’, Castelli (14′ st Spitale), Castorina, Causarano (1′ pts Randazzo), Ficarra, Lo Presti (32′ pt Greco), Megna, Polizzi (16′ pt Cannizzaro, 25′ st Priolo). A disp.: Vadala’, Caserta, Mannina. All.: Sanfratello.

Arbitro: Di Carlo di Pescara
Guardalinee: Mazzocchetti e Gentile di Teramo

Note: recupero 1′ pt e 3′ st

Tabellino Allievi

TOSCANA – VENETO: 0-1 d.t.s.
Marcatori: 8′ sts rig. Tomasi

Toscana: Timperanza, Bartolini (41′ st De Gennaro), Collecchi (9′ sts Silli), Leggio (6′ pts Mecacci), Testaguzza (3′ sts Pavan), Bigalli, Crini, Fazzini (35′ st Cerrato), Palazzo, Parrini (23′ st Nieri), Renzi (7′ st Leporatti). A disp.: Bucciero, Cuccuini. All.: Mannelli.

Veneto: Dan, Pedrini, Salomone, Segat, De Paris (2′ pts Duku), De Carli, Facchinetti (19′ st Zanetti), Brizzi (8′ st Fiabane), Chiesa (8′ st Tomasi), Fassina (10′ sts Cancian), Iezzi (17′ st Arnosti). A disp.: Voltan, Meneghelli, Delaini. All.: Molon

Arbitro: Paterna di Teramo
Guardalinee: Marziani e D’Orazio di Teramo

Note: Ammoniti: Bartolini (T), Bigalli (T), Palazzo (T), Dan (V); recupero 1’pt e 3’st

Grande vittoria del Friuli Venezia Giulia di Roberto Bortolussi nei Juniores che non arrivava così lontano dal lontano 2003: non vinceva infatti il titolo dal 1984. Per le Marche invece, la finale del Torneo delle Regioni, era un appuntamento dal quale mancava, con l’unica edizione vinta, dal 1981. Match dai ritmi elevati fin dalle primissime battute. La finalissima Juniores dello stadio Gran Sasso dell’Aquila si è sbloccata immediatamente, a favore delle Marche, per merito di un colpo di testa vincente operato da Alen Stambolliu. Il numero 17 marchigiano, al 4′, riesce a deviare in rete un pallone scodellato in area da Alessandro Pellonara su calcio di punizione. Seguono minuti di “botta e risposta” con reciproche conclusioni nello specchio della porta a deliziare i presenti. Il Friuli V.G non demorde, non accetta lo svantaggio, e combatte con ardore agonistico. Le Marche non restano a guardare e replicano con medesima grinta. Sono infatti emblematiche le due ammonizioni comminate a Paci e Colonnelli nel giro di due minuti. Sempre la formazione marchigiana, oltre a contrastare la reazione friulana, si rende pericolosa alla mezz’ora con Pellonara. Anche Nicolò Ducci viene chiamato in causa e sventa l’1-1 con un grande intervento su Luca Nicoloso. Come recita un vecchio detto da stadio, “gol mangiato gol subito” e le Marche trovano il raddoppio: traversone in area friulana dalla destra, colpo di testa di Pellonara che chiama al miracolo Eric Spollero. Il numero uno del Friuli Venezia Giulia non trattiene e viene trafitto dal tap in, sempre di testa, di Nuredin Sulejmani. Marche scatenate e vicine al tris un minuto dopo evitato da un miracoloso salvataggio sulla linea di Davide Cossovel. Prima del duplice fischio e nel giro di 3′, la finale diventa anvacor più spettacolare. Due azioni da manuale portano il Friuli Venezia Giulia al gol di Ciro Lucheo che accorcia al 41′ ed al pareggio del Capitano Andrea Carlevaris al 44′ di piatto. Applausi al Gran Sasso e squadre al riposo dopo un minuto di recupero. Le due squadre tornano in campo con lo stesso atteggiamento producendo un’occasione per parte nei primissimi minuti. La più nitida è sicuramente quella di Davide Fiorenzo del Friuli Venezia Giulia ma Nicolò Ducci, in due tempi, blocca a terra. I capovolgimenti di fronte sono continui ed il risultato dà l’impressione di poter cambiare da un momento all’altro. Al 20′ punizione a due in area marchigiana ma la sfera calciata da Carlevaris sfiora la travers. Altra grande occasione al 28′ sempre per Carlvaris ma il neo entrato tra i pali delle Marche Fabio Cavalletti si salva. Non bastano i secondi 45′ più i 3 di recupero e si va ai tempi supplementari. Al 3′ minuto incredibile il salvataggio di Giobellina, sulla linea di porta, su tiro a botta sicura di Caramelli che sarebbe valso il 3-2 per i ragazzi di mister Bortolussi. Ci provano anche le Marche con un tris di tiri all’indirizzo del numero uno friulano ma la difesa mura. Ancora il mancino di Carlevaris al 10′ a spaventare ma è fuori di poco. Gara vivace che non conosce pause. La posta in palio è altissima e le due squadre non vogliono arrivare ai calci di rigore ma anche il primo tempo supplementare sfila via mantenendo il parziale di 2-2. Nei secondi 15′ arriva il gol, pesantissimo, di Andrea Carlevaris in scivolata che fa mettere la freccia al Friuli Venezia Giulia: rimonta completata. Le Marche non ci stanno e spingono a pieno carico con il Friuli che si getta su ogni pallone per difendere il prezioso vantaggio. Il cronometro corre veloce ed al triplice fischio è festa grande per il Friuli Venezia Giulia. Lacrime sul fronte marchigiano che vede sfumare il sogno dopo il doppio vantaggio.

Tabellino Juniores

Friuli Venezia Giulia – Marche 3-2 dts

Friuli Venezia Giulia: Spollero, Battiston (37′ pt Fiorenzo), Cargnello, Carlevaris, Cossovel, Di Lazzaro (31′ st La Scala), Lucheo (15′ st Martin), Magnino, De Cecco, Nicoloso (8′ sts Cottiga), Pertoldi. A disp: Mirolo, Caramelli, Del Piero, Meret, Vittore. All: Bortolussi
Marche: Ducci (26′ st Cavalletti), Bellucci, Colonnelli, Montesi (45′ st Giobellina), Paci (43′ st Vespasiani), Palladini, Pellonara (3′ sts Cantucci), Raponi, Stambolliu, Sulejmani (5 pts Gresta), Tizi. A disp: Cottini, Magi Galluzzi, Moretti, Zira. All: Cremonesi

Arbitro: Verrocchi di Sulmona

 Reti: 4′ pt Stambolliu (M), 36′ pt Sulejmani (M), 41′ pt Lucheo (F.V.G), 44′ pt Carlevaris (F.V.G), 5′ st supplementare Carlevaris (F.V.G).

Ammoniti: 13′ pt Paci (M), 15′ pt Colonnelli (M), 15′ st Pertoldi (F.V.G), 10′ sts Caramelli (F.V.G) e Palladini (M), 16′ sts Bellucci (M).

Recupero: pt 1, st 3.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.