IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

International Fight Show: grandi sfide sabato sul ring di Loano

Al PalaGarassini andrà in scena il galà di sport da combattimento organizzato dal Team Polizzano-Perlungher

Loano. Sabato 28 aprile il PalaGarassini di Loano ospiterà la 14ª edizione dell’International Fight Show, prestigioso galà di sport da combattimento organizzato dal Team Polizzano-Perlungher sotto l’egida del Centro Sportivo Educativo Nazionale e con il contributo ed il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano.

L’edizione 2018 di quello che è senza ombra di dubbio uno degli eventi più attesi nell’ambito di kick boxing, k1 e muay thai vedrà fronteggiarsi numerosi atleti di livello internazionale, nazionale e locale. E a darsi battaglia saranno sia i grandi che i piccini. Durante l’International Fight Show si svolgeranno anche alcune competizioni “demo” riservate ai bimbi tra i 5 ed i 6 anni di età: queste gare avranno come risultato sarà sempre e comunque un pareggio, con l’idea di trasmettere il vero significato dello sport, cioè partecipare e divertirsi.

Il nostro palazzetto dello sport – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – torna ad ospitare quello che è certamente uno degli eventi più conosciuti, apprezzati ed attesi, tanto dal pubblico quanto dai professionisti delle varie discipline di combattimento. L’ultima edizione ha visto la partecipazione di centinaia di persone tra appassionati e atleti, un record di presenze a cui gli organizzatori ci hanno abituato ma che ogni anno ci riempie di soddisfazione. E il programma di quest’anno, con la partecipazione di tanti sportivi di altissimo livello, conferma che l’International Fight Show 2018 sarà più spettacolare che mai”.

Anche quest’anno – aggiunge l’assessore allo sport Remo Zaccaria l’International Fight Show vedere la partecipazione di tanti atleti di fama nazionale ed internazionale e giovani fighter che si sono affacciati da poco al mondo dello sport da combattimento e che rappresentano il futuro del movimento sportivo ligure ed italiano. Senza dimenticare le gare ‘demo’ riservate ai giovanissimi, che hanno un importantissimo valore educativo e formativo”.

Dalle 11 alle 15 si svolgeranno i match dei Kids, degli amatori del Light (competizione tecnica senza contatto, chiamata anche “contatto leggero”) e del contatto pieno (con K.O.) delle classi dilettantistiche (N e C). In questa prima parte sono previsti circa 50 combattimenti, che vedranno impegnati 100 atleti. Dalle 18 alle 20 ci sarà il vero e proprio “start show”, cioè la la pre-card che farà da “aperitivo” alla presentazione del vero e proprio International Fight Show, con dieci competizioni riservato agli atleti dilettanti e semiprofessionisti.

A salire sul ring saranno: Ayoub Farhane di Muay Thai Club Torino-Dino Pennavaira contro Matteo Mistretta di Sanpayak Gym Shan Cangelosi di Genova; Loris Comba di Ronin Team Saluzzo-Roberto Comba contro Fabio Pedretti del Team Satori Como; Florent Saez di Blackout Academy-Federico Vella contro Marco Pautasso di Muay Thai Club Torino-Dino Pennavaira; Mimmo Barresi di Muay Thai Club Torino-Dino Pennavaira contro Jean Cristophe Souillol di Team Impakt Dojo Puget-Sur-Argent (Francia); Andrea Sorrentino del Team Gianelli di Torino contro Davide Giachero del Team PolizzanoPerlungher di Loano; Simone Isolica del Team Olimpia-Zamana di Albenga contro Silvio Mancini del Kombat Team Savona-Luccini; Simone Manara di Casapietra da Genova contro Marco Caviglia di Sport Center Savona; Giacomo De Vincenzi del Team Polizzano-Perlungher di Loano contro Sebastien Restout di Fstboxing di Sospel (Francia); Kalid Elayachi dell’Asd Black Shark-Andrea Barletta contro Flavio Perrone di Kombat Soul di Busto Arsizio e infine Daniel Bellone del Team Warrior-Mancuso di Genova.

Alle 21 prenderà il via il vero e proprio spettacolo professionistico, che vedrà salire sul ring i migliori combattenti di Italia, Germania, Egitto, Marocco, Bosnia Erzegovina, Francia e Stati Uniti. Per i “Kids” sul ring saliranno Pietro Vairo del Team Polizzano-Perlungher contro Denis Sassi di Kombat Sport Promotions; Sasha Mosso del Team Polizzano-Perlungher contro Mohamed Hrustic di Adreanalin Gym (Bosnia). Per il “Light” combatteranno Omar Cimzic del Team Momo contro Amiar Bouduban del Team Mushin (Svizzera). Per il K1 combatteranno Roberto Straffalaci del Team Polizzano-Perlungher contro Armando Castillo di Adrenalin Gym. Per il Muay-Thai saliranno sul ring Taha El Marekem di Chaidi Boxing Team (Egitto), John Pina Russo del Team Galbiati (Stati Uniti), Simone Gianattasio di Sanpayak Gym e Abderrahim Kassimi di Hurricane Team (Marocco). Per il K1 ancora Zakkaria Zourki del Team Polizzano-Perlungher contro Mounir Mounzon del Team Punch Insertion Cenevol (Francia). Sul ring anche Yuri Gentile di Black Scorpion (Germania) contro Ruben Sciortino di Torakai Fighting Academy; Michele Mastromatteo di Thai Boxe Torino contro Zaid Hamdaoui di Team Punch Insertion (Francia); Paolo Rovelli del Team Polizzan-Perlungher contro Wladimir Holodenko (Germania).

Momento clou della serata sarà il super torneo internazionale di Muay Thai Full Rules (quindi con la possibilità di dare colpi di gomito) per l’assegnazione della cintura di campione dell’International Fight Show 2018. A contendersela saranno per l’Italia il genovese Simone Giannattasio, per l’Egitto il giovane Taha El Marakem, per il Marocco Abderrahim Kassimi e per gli Stati Uniti John Pina.

fight

Ad aprire l’edizione 2018 dell’International Fight Show sarà la cerimonia di peso ufficiale degli atleti che si svolgerà venerdì 27 aprile alle 21 presso il ristorante Mamita.

Il biglietto per la tribuna superiore ha un costo di 15 euro; il biglietto per la tribuna inferiore ha un costo di 20 euro; il biglietto per il parterre ha un costo di 40 euro. Un unico biglietto consentirà l’ingresso a tutto lo spettacolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.