IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli studenti dell’istituto cairese “Patetta” ritirano il primo premio del concorso “Play Energy”

“I’m Smart, and U?”, è il progetto dei giovani allievi che hanno saputo integrare tecnologia informatica e automazione

Cairo M. Una delegazione di studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Federico Patetta” sarà a Roma fino al 14 aprile, ospite dell’Enel, per ritirare ufficialmente il primo premio del concorso nazionale “Play Energy”, edizione 2017, dedicato alla conoscenza e all’uso creativo delle risorse energetiche. Il prestigioso riconoscimento è stato ottenuto dagli studenti dell’indirizzo Elettrotecnico con “I’m Smart, and U?” il progetto con il quale i giovani allievi della scuola cairese hanno saputo integrare l’uso di tecnologie e prodotti che intrecciano informatica e automazione, con l’unione di differenti competenze e tecnologie per arrivare a una migliore qualità della vita.

Un successo che si aggiunge alle vittorie nei concorsi organizzati da Adecco, Schneider e Siemens e che premia la vocazione progettuale e la qualità formativa e dell’istituto cairese, confermata anche dai risultati nelle iscrizioni per il prossimo anno scolastico gli iscritti alle classi prime sono aumentati di oltre il 24%, con punte particolarmente significative nel settore tecnologico e professionale.

“Va inoltre ricordato che più del 40% dei diplomati in Valbormida nell’ultimo anno scolastico proviene dall’Istituto “Patetta”: risultati che confermano la qualità della formazione tecnica e culturale offerta dall’istituto, e che trovano un riscontro nei dati delle ricerche di “Eduscopio” della Fondazione Agnelli sulla qualità delle scuole – che ha riconosciuto diversi primati alle sezioni dell’Istituto di Cairo Montenotte -, dalla conferma nel Premio IRIS dell’Università di Genova per le facoltà economiche e giuridiche e, sul versante delle prospettive, dalle valutazioni sul rapporto con il mercato del lavoro fornite dal Progetto Excelsior, che indicano che il diploma è il titolo più richiesto, con il 35% delle domande da parte delle imprese, seguito dalla qualifica professionale con il 27%” affermano dall’istituto cairese.

“Ma il riconoscimento migliore, che segnala il collegamento tra l’Istituto “Patetta” con il mondo del lavoro in provincia e nel Basso Piemonte, è il fatto che la grande maggioranza dei diplomati o qualificati trova poi nelle immediate vicinanze un lavoro in linea con il corso di studi seguito: un elemento che, oggi più che mai, è tenuto nella massima considerazione dagli studenti e dalle loro famiglie” concludono dalla scuola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.