IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due libri per… gli amanti dei viaggi

Più informazioni su

Due libri per tutti coloro che amano i viaggi e l’avventura. Oggi vi presentiamo due scrittori non molto conosciuti in Italia, ma che hanno saputo raccontare di luoghi remoti con la passione di chi quei luoghi li ha frequentati e la maestria tipica di quei narratori che riescono a farci sentore odori e sapori dei luoghi che raccontano.

Atlantico è un viaggio che ha come spazio l’Oceano Atlantico. Difficile definire questo libro: un po’ saggio, un po’ manuale di geografia e antologia inedita di storie più o meno conosciute, ma tutte gustosissime che hanno per tema l’Atlantico. Di Simon Winchester in Italia si parla poco, ma è autore di numerosi articoli per il National Geographic e altrettanti libri che hanno per tema viaggi, avventurieri ed esploratori.

Atlantico è uscito per la prima volta nel nostro Paese nel 2000 e l’autore ci racconta del viaggio dell’uomo e del suo rapporto con l’oceano. Un’avventura che inizia 195 milioni di anni fa e che prosegue in un excursus storico, geografico, antropologico ed economico in questo immenso spazio di oltre cento milioni di chilometri quadrati: sei volte la Russia. Difficile catalogare tutte le fonti a cui l’autore si rifà. Leggiamo la storia avventurosa dei primi cavi sottomarini stesi sul fondo dell’oceano per garantire le comunicazioni tra Europa e Stati Uniti con relativo corollario di mostri marini, isole fantasma e strane melme ripescate sui fondali. Abbondano le curiosità tra cui la prima traversata transatlantica senza scali compiuta da Alcock e Brown.

Un’impresa epica raccontata con ironia e umorismo per uno dei più bei libri sull’oceano e le umane avventure.

Consigliato agli amanti dei viaggi

Titolo: Atlantico
Autore: Simon Winchester
Editore: Adelphi
Pagine: 484
Prezzo: 32 euro

 

Di viaggi si è occupato per lungo tempo anche lo scrittore Lawrence Osborne originario del Regno Unito e autore di volumi tra cui Shangri-La, Bangkok e Il turista nudo. Il libro che vi presentiamo oggi è Cacciatori nel buio, edito in Italia per Adelphi e pubblicato nel 2017. Una storia che ricorda le atmosfere cupe di Cuore di tenebra nella ricerca da parte del protagonista Robert Grieve di una ragione più profonda per una esistenza che sembra non averne. La svolta per lui avviene in nel sud est asiatico dove in un piccolo casinò posto su di un confine simbolico e reale tra Thailandia e Regno di Cambogia vincerà una somma considerevole e inaspettata al baccarat.

Un gioco che comporta sfide con il banco  e il cui obiettivo è quello di avvicinarsi il più possibile al nove. Scelta non casuale da parte dell’autore che ha molto viaggiato in questa parte di mondo, visto che il baccarat è uno dei giochi più amati nel sud est asiatico. Dal momento della vittoria, la vita di Robert cambia irrimediabilmente visto che alla sua vincita segue la decisione di trasferirsi in Cambogia. Ma i tropici, si sa, sono territori insidiosi per l’occidentale, spazio di una cultura millenaria  e misteriosa di cui il protagonista potrà solo grattare la superficie.

I cacciatori del buio del titolo sono infatti le centinaia di occidentali che di anno in anno decidono di vivere in oriente al confine tra l’ombra e la luce. Il passato che ognuno di loro si è lasciato alle spalle ritornerà perché ognuno dei personaggi porta con sé il peso di una memoria che non lo ha mai abbandonato. Un finale tutt’altro che scontato e la trama coinvolgente appassionano il lettore fino all’ultima pagina. Cacciatori nel buio è un classico esempio di letteratura di viaggio dei nostri tempi.

Titolo: Cacciatori nel buio

Autore:  Lawrence Osborne
Editore: Adelphi
Pagine: 277
Prezzo: 19 euro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.