IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Deceduta a 33 anni Ilaria Rinaldi: nel 2013 vinse la granfondo di Laigueglia

Ex campionessa italiana under 23 di ciclocross, squalificata poi per doping, Ilaria Rinaldi è morta nei giorni scorsi in Toscana: da chiarirsi le cause

Laigueglia. Lutto inatteso e improvviso nel ciclismo: nella giornata di ieri è deceduta nel suo alloggio la ex ciclista professionista Ilaria Rinaldi.

Aveva trentatrè anni e, dopo una squalifica per doping, si era dedicata al mondo dilettantistico, vincendo numerose corse, tra cui la granfondo di Laigueglia nel 2013.

Secondo quanto pubblicato da La Nazione, Ilaria Rinaldi è stata trovata riversa sul pavimento della sua abitazione, dopo che la famiglia aveva dato l’allarme per il suo inatteso silenzio; all’arrivo i soccorritori non hanno potuto far altro che co0nstatare la morte della donna.

Ilaria Rinaldi aveva conquistato un titolo nazionale under 23 di ciclocross nel 2007 e sembrava lanciata verso una proficua carriera nel professionismo; pochi mesi dopo la vittoria, però, era risultata positiva a un controllo antidoping in Germania, al Giro di Turingia. La Rinaldi si era sempre dichiarata innocente, segnalando una cura medica come responsabile dei valori di testosterone ed episterone fuori dalla norma, ma aveva dovuto scontare due anni di squalifica.

Tornata al ciclismo, dal 2010 si è dedicata alle granfondo, conquistando numerose gare: oltre alla gara di Laigueglia, il suo nome appare nell’albo d’oro di alcune delle competizioni più note a livello internazionale, come il Giro del Granducato di Toscano, la Granfondo Charly Gaul, la Bettini, la Colnago, la Merckx e la Vernaccia.

La salma della ciclista è stata trasportata all’Istituto di medicina legale dell’ospedale di Careggi, vicino Firenze, dove saranno compiuti i dovuti accertamenti per stabilire la causa della morte.Non sono ancora state rese note ipotesi ufficiali per il decesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.