IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, l’ex colonia Veronese trasformata in dormitorio: blitz dei carabinieri

Tutto nasce dalla richiesta di aiuto di un magrebino, uscito dall'edificio abbandonato con una ferita ad una mano

Ceriale. Blitz dei carabinieri all’interno dell’ex colonia Veronese di Ceriale. Questa mattina un magrebino di circa 30 anni è uscito dall’edificio abbandonato con una vistosa ferita ad una mano ed ha chiesto aiuto ai gestori di un vicino stabilimento balneare.

Immediata è scattata la chiamata al 118 e ai carabinieri, che si sono recati all’interno dell’ex colonia per stabilire con precisione la dinamica. Qui i militari hanno scoperto la presenza di quattro altri stranieri, che avevano trasformato l’immobile in un rifugio temporaneo.

Bloccati non senza qualche difficoltà dagli uomini dell’Arma, i quattro sono stati accompagnati alla stazione dei carabinieri per gli accertamenti di rito. Per loro potrebbe scattare la denuncia per occupazione abusiva di proprietà privata, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo quanto accertato, il 30enne si era ferito ad una mano con un coccio di bottiglia.

Il consigliere comunale di minoranza, Luigi Giordano, commenta: “Si sa da tempo che i palazzi fatiscenti e abbandonati diventano dormitori e ricovero per sbandati. A cominciare da quelli della T1 fino a Palazzo Pesce, dall’ex hotel Torelli alla colonia Veronese. Ciò accade nonostante gli sgomberi messi in atto dalle forze dell’ordine, il cui encomiabile lavoro è eccellente ed ineccepibile. Se lasciamo al loro destino questi immobili, è ovvio che essi saranno occupati da sbandati. E ciò avrà ripercussioni sulla percezione di sicurezza da parte dei cittadini e porterà degrado a pochi passi dal lungomare. Se lasciamo al loro destino questi immobili sarà impensabile allontanare questo tipo di persone: nessuno potrà farci niente, se non qualche azione repressiva ogni tanto. O imponiamo ai proprietari di riqualificare le strutture o saremo destinati a convivere con questa situazione umiliante, per il turismo e la sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.