IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boom di raccolta differenziata a Bergeggi: in soli due mesi passa dal 32% all’84%

"Il risultato ripaga gli sforzi fatti dall'amministrazione, che ha impiegato molte risorse umane e finanziarie"

Bergeggi. “Almeno 80 volte grazie”. E’ questo il messaggio che il sindaco di Bergeggi Roberto Arboscello e la sua amministrazione comunale vogliono recapitare ad ogni singolo cittadino e operatore commerciale di Bergeggi a seguito dei dati, appena ricevuti, relativi alla percentuale di raccolta differenziata.

Il sindaco e la sua amministrazione, mostrando fin da subito “sensibilità nei confronti del problema” e l’intenzione di raggiungere almeno gli obiettivi di legge (era uno dei punti fondamentali del programma elettorale), dopo un lungo e attento studio a partire dal mese di maggio avevano un nuovo sistema di raccolta rifiuti che prevede un sistema misto porta a porta e di prossimità, con accesso controllato. I dati relativi al periodo di gennaio mostrano una percentuale di differenziato pari allo 62,21 per cento, anche in considerazione del fatto che “fino al giorno 10 gennaio il nuovo sistema non era operativo e che ci sono voluti un po’ di giorni per entrare pienamente a regime”.

Per quanto concerne il mese di febbraio (primo mese completo) il dato risulta pari allo 84,25 per cento, risultato straordinario, ben oltre il 65 per cento previsto dalla legge, ottenuto a solo un mese e mezzo dall’avvio del nuovo sistema. Per quanto riguarda il mese di marzo, nonostante le festività pasquali e il conseguente arrivo di numerosi turisti e dei proprietari di seconde case, il dato ha fatto segnare un 80,02 per cento, dato che consolida ulteriormente i risultati ottenuti.

“La percentuale raggiunta in un così breve periodo è motivo di grande soddisfazione per noi e motivo di orgoglio per tutto Bergeggi – dice il primo cittadino – Il risultato ripaga gli sforzi fatti dall’amministrazione, che ha impiegato molte risorse umane e finanziarie, concentrandosi per molto tempo sulla stesura di un progetto vestito ad hoc sul paese, sulle sue specificità e anomalie della conformazione territoriale, che consentisse il raggiungimento degli obiettivi di legge senza ‘sconvolgere’ le abitudini dei cittadini. La scelta di voler gestire interamente il progetto nella sua totalità, grazie all’impegno del settore Lavori pubblici e ambiente con la collaborazione di Sat, possiamo ora dire essersi rivelata vincente”.

“Il Comune di Bergeggi aveva infatti deciso di non avvalersi di una figura professionale esterna come invece hanno fatto molte altre amministrazioni ma di sfruttare le professionalità interne all’amministrazione, conoscitrici della realtà e delle peculiarità del paese. Il prossimo banco di prova sarà l’avvio della stagione estiva con l’arrivo nella loro totalità dei turisti e dei proprietari delle seconde case. Per ora godiamoci i risultati con la speranza che rimangano tali anche nel periodo estivo; in tal senso sono molto fiducioso”, aggiunge il sindaco.

Negli anni scorsi e da molto tempo il Comune di Bergeggi aveva sempre fatto registrare un risultato di raccolta differenziata presso che costante che si aggirava tra il 32 e il 35 per cento, dato considerato da Arboscello e dalla sua amministrazione “inadeguato agli standard ambientali del comune rivierasco, per cui superare l’80 per cento è ora considerato un risultato straordinario”.

Per quanto concerne i ringraziamenti Arboscello dichiara: “Il primo ringraziamento va ai cittadini e agli operatori commerciali che seppur con qualche sacrificio hanno interpretato la volontà di questa amministrazione di dare un ulteriore segnale di civiltà e di sensibilità ambientale. L’impressione era già buona durante gli incontri pubblici preparatori ma ora ne abbiamo avuto la conferma. Il secondo va all’ ufficio lavori pubblici e a Sat per la mole e la qualità di lavoro sviluppata e al consigliere Bormida che ha creduto fin da subito nel progetto e lo ha seguito passo dopo passo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.