IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il “Baby Pit Stop” in Comune conquista Savona

L’assessore Marozzi: “Buona affluenza per lo spazio dedicato alle mamme e ai bebé”

Savona. Alta affluenza per il “Baby Pit Stop”, iniziativa lanciata dall’Unicef, accolta dall’assessore alle pari opportunità del Comune di Savona Barbara Marozzi e realizzato con la collaborazione dell’associazione “La Piazza” e della consigliera comunale Susanna Karunaratne, inaugurato nelle scorse settimane all’interno del palazzo municipale.

“È un servizio che ha avuto un successo inaspettato, – ha commentato l’assessore Barbara Marozzi. – Sicuramente il fatto di essere nel cuore della città ha influito positivamente. Siamo entusiasti di questo risultato e ci impegniamo a migliorare il servizio ulteriormente in futuro. Tutto questo è reso possibile grazie all’associazione la Piazza e alla consigliera Susanna Karunaratne, cui siamo riconoscenti per la costante presenza e cura del dettaglio e per il grande impegno. È stato un lavoro di equipe e non è stato facile realizzarlo e progettarlo da zero, ma grazie alla loro disponibilità tutto ciò è stato realizzato a costo zero per il Comune”.

“Sono contenta di aver preso parte alla realizzazione del nuovo Baby Pit Stop, – ha aggiunto il consigliere di Vince Savona Susanna Karunaratne. – Sono stati mesi di lavoro e di confronto anche con i componenti dell’associazione La Piazza che hanno dato un enorme contributo, tutti noi abbiamo a cuore progetti da realizzare finalizzati ad aiutare la nostra città e i suoi cittadini e sarà nostro desiderio collaborare ulteriormente per i progetti concreti che saranno avviati dall’amministrazione comunale e regionale”.

“L’iniziativa del Baby pit stop è stata una bella sfida: siamo felici che nascano nuove associazioni finalizzate ad aiutare la nostra città e i suoi cittadini. Il prossimo progetto dell’associazione per cui stanno raccogliendo fondi tramite varie iniziative sarà quello di regalare alla nostra città una altalena inclusiva, come privata cittadina anche io ho deciso di aderire a questa iniziativa e come consigliera ne sarò portavoce con l’amministrazione”, ha concluso la consigliera Karunaratne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.