IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

All’istituto comprensivo di Alassio un convegno sulla “Attrezzistica professionale per docenti”

Ricercatori e docenti saranno impegnati a condividere strumenti quotidiani per vivere la classe e la scuola con maggiore serenità

Più informazioni su

Alassio. Sabato 14 aprile presso l’istituto comprensivo di Alassio saranno protagonisti ricercatori e docenti, impegnati a condividere strumenti quotidiani per vivere la classe e la scuola con maggiore serenità.

“L’idea iniziale – spiegano dall’istituto – è stata quella di partire dal bisogno, dall’esigenza di dare risposte sempre più professionali e consapevoli alle situazioni problematiche che si presentano in maniera crescente nell’ambito scolastico. Dopo ben tre anni di studio e ricerca l’approdo è rappresentato dal primo seminario di ricerca promosso da una scuola del territorio, il primo evento di condivisione culturale in cui i temi affrontati sono quelli che ogni giorno affollano le pagine dei giornali: esclusione, bullismo, comportamenti problematici, approcciati scientificamente, in collaborazione con enti quali Università di Genova e Pavia, Scuola di Robotica, professionisti di settore”.

Nell’occasione saranno anche presentati due volumetti di buone pratiche: “Anche questo evento piuttosto inconsueto nell’era del digitale, tuttavia poter consolidare in un prodotto fisico lo stato dell’arte della ricerca è sicuramente importante e la volontà di porre un punto fermo su cui riflettere e ripartire. Riflettere insieme alla propria collettività. L’evento infatti è aperto anche alle famiglie, proprio per offrire una sorta di rendicontazione sociale ad alto livello, non solo numeri, non solo la riproduzione sintetica del piano dell’offerta formativa, ma la traccia di un percorso realizzato e analizzato”.

“Tra i primi a riconoscere l’eccezionalità del progetto la Fondazione De Mari e il Comune di Alassio. Entrambi compresero, all’epoca dell’avvio del progetto e nelle varie fasi di sviluppo, l’eccezionale opportunità di fornire al territorio un centro vitale di osservazione didattico e sociale, di sviluppo di buone pratiche e nuove competenze”.

Esiti a distanza: “La prima ricerca azione è stata realizzata in rete con altri dieci istituti scolastici sotto la guida dell’istituto comprensivo Albenga 2 e il coordinamento del professor Andrea Traverso dell’Università di Genova e della docente Ornella Vaccaro, referente sul territorio dell’attività. Scopo della ricerca il monitoraggio e l’incremento di competenze trasversali relazionali, le cosiddette soft skills, dai 6 ai 19 anni. La seconda azione riguarda la gestione di alunni che presentano comportamenti problema riconducibili a iperattività, ADHD, disturbi del comportamento, disturbi oppositivo-provocatori. L’istituto comprensivo ha rivoluzionato l’idea di didattica, formandosi con il Prof. Alessandro Marangi.”

Terzo tema lo sviluppo della resilienza, un “termine sempre più presente nel vocabolario quotidiano per indicare specifiche capacità di adattamento, superamento della crisi, crescita umana. Il progetto si colloca in una ricerca azione a carattere europeo, intitolata Rescur, e guidata dall’Università di Pavia e dalla professoressa Maria Assunta Zanetti. Quarto argomento, anch’esso sempre più presente, i comportamenti problema derivanti dallo spettro autistico e le strategie per affrontarli e gestirli. Le attività sono state condotte in stretta collaborazione con la professoressa Simonetta Lumachi. All’interno di questo argomento è stato ritagliato anche un momento dedicato alla Terapia Multistemica in Acqua in collaborazione con gli istruttori della piscina comunale”.

Infine la robotica in classe nelle sue molteplici applicazioni: “Le docenti Alessandra Delmastro e Rosalba Bruzzone presentano utilizzi in ogni ordine di scuola della robotica appresi nella formazione svolta presso la Scuola di Robotica di Genova, eccellenza italiana ed europea. Il seminario si completa con gli interventi gastronomici dell’Hotel Corso di Alassio, del Comitato genitori e dell’istituto alberghiero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.