IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, la capolista non perde colpi: settima vittoria di fila e la Serie C è più vicina risultati

La formazione di mister Fossati piega per 2 a 1 la Lavagnese e tiene alle sue spalle Ponsacco ed Unione Sanremo

Albissola Marina. Un altro ostacolo superato. Una Lavagnese desiderosa di riscattarsi da un periodo difficile, che ha portato all’esonero dell’allenatore, non si preannunciava un’avversaria facile. E non lo è stata. Ma l’Albissola è riuscita a piegarla per 2 a 1, portando a sette le sue vittorie consecutive. I Ceramisti hanno vinto dieci delle ultime partite giocate: un cammino straordinario.

I biancoazzurri sono scesi in campo al Faraggiana per la prima volta nel ruolo di capolista e hanno mostrato di meritare la vetta. Hanno sbloccato il risultato sul finire del primo tempo con Coccolo; poi, in avvio di ripresa, il portiere Caruso ha perso la sua imbattibilità dopo più di 600 minuti. Ma il pari è durato due giri d’orologio: Gargiulo ha riportato in vantaggio i locali, ed è stato il gol decisivo.

La cronaca. Fabio Fossati manda in campo Caruso, Calcagno, Corbelli, Sancinito, Garbini, Gargiulo, Coccolo, Raja, Piacentini, Gulli, Cargiolli.

A disposizione ci sono Reinaudo, Boveri, Durante, Molinari, Siciliano, Galli, Cambiaso, Carballo, Papi.

La Lavagnese, affidata in settimana a Gianni Nucera dopo l’esonero di Venuti, risponde con Nassano, Avellino, Basso, Croci, Cirrincione, Placido, Fonjock, Carta, Addiego Mobilio, Gnecchi, Bacigalupo.

In panchina siedono Giaccolini, Defilippi, Alluci, Frugoli, Bertora, Corsini, Rovido, Di Pietro, Penna.

Arbitra Davide Di Marco della sezione di Ciampino, coadiuvato da Giorgio Ravera (Lodi) e Luca Garatti (Crema). Padroni di casa in tenuta interamente bianca; ospiti in completo nero. Al Faraggiana c’è nuovamente il pienone, con circa quattrocento spettatori presenti.

Il primo tentativo, al 2°, è di Gulli: parato. La risposta degli ospiti, al 6°, è in un tiro di Gnecchi, Caruso è attento.

L’Albissola fa la partita e si gioca in una sola metà campo. All’8° Piacentini dalla destra serve Coccolo che ha spazio per la conclusione e calcia a rete: fuori di un soffio. All’11° Sancinito su punizione chiama Nassano ad una difficile deviazione in angolo.

Al 19° Piacentini serve Gulli che in piena area calcia a botta sicura: Nassano si supera e riesce a respingere in angolo. La Lavagnese abbozza una reazione e nelle fasi centrali del tempo calcia due corner ravvicinati. Al 26° una conclusione di Placido sfiora il palo.

Al 29° Piacentini riceve in area, controlla e conclude: para Nassano. La partita prosegue su ottimi ritmi, con frequenti ribaltamenti di fronte. Al 30° ci prova Cirrincione, a lato; poco dopo un tiro di Addiego Mobilio viene respinto in angolo da un giocatore biancazzurro.

Al 35° l’Albissola sblocca il risultato: Piacentini riceve sulla destra, serve in area Coccolo che con un diagonale col destro trafigge Nassano e realizza l’1 a 0.

I locali, galvanizzati, insistono: al 38° un tiro di Cargiolli termina a lato. Al 42° viene ammonito Fonjock per un fallo su Raja.

A metà partita la capolista è in vantaggio di un gol.

L’avvio di ripresa è traumatico per i padroni di casa: al 1° Addiego Mobilio serve un pallone a Basso che, lasciato solo, lo mette in rete, siglando il pareggio.

Immediata la reazione dell’Albissola: conclusione in area, respinta in angolo da un difensore. Tiro dalla bandierina di Sancinito e Gargiulo in area trova la deviazione vincente con un tuffo di testa: al 3° del secondo tempo i Ceramisti sono nuovamente in vantaggio.

Nella Lavagnese entra Frugoli al posto di Basso. All’11° va al tiro Gnecchi: para Caruso. Cambio di fronte e conclude Cargiolli: a lato. Al 13° ci prova Fonjock, ma non trova la porta.

Ancora cambi: al 16° dentro Corsini per Croci; al 18° Carballo sostituisce Piacentini. Nel mezzo c’è un tentativo di Addiego Mobilio che Caruso para agevolmente.

Al 23° Albissola vicina al tris: Carballo dal limite scocca un tiro che colpisce il palo.

Al 24° entra Di Pietro per Cirrincione tra gli ospiti. La Lavagnese prova ancora a rovinare la festa agli albissolesi, ma il tiro di Addiego Mobilio alla mezz’ora si spegne sul fondo.

Un cambio per parte al 36°: Papi per Coccolo e Rovido per Gnecchi. Al 40° Placido viene ammonito per un fallo su Sancinito.

L’Albissola prova a mettere al sicuro il risultato: al 41° conclusione di Carballo, Nassano respinge.

Nel primo minuto di recupero cartellino giallo per Bacigalupo. Fossati dà spazio a Molinari, che entra al posto di Cargiolli.

Dopo quattro minuti di recupero Di Marco fischia la fine della partita. L’Albissola conquista i 3 punti, ma vincono anche Ponsacco ed Unione Sanremo, che restano rispettivamente ad una e a due lunghezze dalla capolista.

Al termine del campionato mancano solamente 3 giornate e la squadra di mister Fossati, per continuare a sperare nel salto in Serie C, dovrà fare risultato domenica 22 aprile sul campo di quel Finale che all’andata le giocò un brutto scherzo, infliggendo ai biancazzurri l’unica sconfitta casalinga della stagione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.