IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Cangiano chiede di convocare il comitato sicurezza: “Le forze dell’ordine fanno il massimo ma non basta”

Ieri sera altri due fatti di cronaca, il sindaco: "Servono più uomini ed espulsioni concrete"

Albenga. “Dopo gli ultimi avvenimenti ad Albenga, questa mattina ho richiesto la convocazione del comitato provinciale su ordine e sicurezza al nuovo prefetto Cananà”. Lo annuncia il primo cittadino Giorgio Cangiano: il riferimento è ai recenti fatti di cronaca sotto le torri ingaune, ultimi in ordine di tempo un accoltellamento ed un’aggressione ieri sera.

Alle 23 infatti i carabinieri sono intervenuti a Lusignano per arrestare un uomo che ha ferito con una coltellata all’inguine un amico con cui stava litigando (leggi l’articolo); sempre ieri sera inoltre un uomo in stato di ebbrezza ha iniziato prima a importunare i militi della Croce Bianca e quindi ha reagito con violenza al successivo intervento degli agenti della polizia municipale, che nella colluttazione hanno riportato anche un dito rotto e qualche lesione (leggi).

“Viviamo una situazione generalizzata di problematiche legate allo spaccio di stupefacenti e ad atteggiamenti collegati, come risse o danneggiamenti, spesso da parte di extracomunitari irregolari sul territorio nazionale – spiega Cangiano – Tutti problemi che rendono la situazione di Albenga davvero complessa e critica. Per questo ho richiestoo questo comitato, con una premessa importante: le forze dell’ordine stanno facendo un lavoro quotidiano molto importante, che sta dando anche dei risultati”.

“Questo va detto con chiarezza – ribadisce il sindaco – ci sono molti arresti ed è stata data una risposta forte a una situazione problematica. Purtroppo però non è sufficiente. Per questo chiedo che ci sia un ulteriore intervento, con la presenza di uomini e con espulsioni per chi è irregolare sul territorio e commette dei reati. Purtroppo serve, è necessario, altrimenti poi assistiamo agli atteggiamenti di sfida cdi chi in sostanza sente che resterà impunito”.

“Spero che la mia richiesta venga accolta – è l’auspicio di Cangiano – l’incontro ci serve per fare il punto insieme ai comandanti delle forze dell’ordine provinciali (a cui va tutto il mio ringraziamento) e a mettere in campo una risposta ancora più forte. La polizia municipale lo sta già facendo, svolgendo egregiamente il proprio compito, e anche le forze dell’ordine moltissimo. Tuttavia è necessario uno sforzo ancora ulteriore, e lo si può mettere in campo solo se con espulsioni concrete e con più uomini a disposizione. Già solo la presenza di più divise in città darebbe la sensazione di maggiore presenza e sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.