IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, al parco Peter Pan va in scena il primo Cash Mob Etico della storia della Città

“Un momento per capire quanto sia importante sostenere le imprese che rispettano ambiente, persone e legalità”

Albenga. Appuntamento questo pomeriggio, dalle 16 alle 18, presso il chiosco-bar “NonUnoMeno” al parco Peter Pan di Albenga per il primo Cash Mob Etico della storia della città delle torri, organizzato con la collaborazione del gruppo locale per la Sostenibilità del Ponente Ligure e il gruppo di Iniziativa Territoriale di Banca Etica.

“Sarà un evento di festa, – hanno spiegato gli organizzatori, – per capire l’importanza del voto col portafoglio per il sostegno delle aziende che nel territorio operano secondo i principi della sostenibilità ambientale e sociale oltre che economica. Sarà un momento per riflettere sul potere che ognuno di noi ha nel cambiare l’economia facendo scelte di acquisto che sostengano le imprese virtuose, cioè quelle che hanno scelto di legalità, rispetto per l’ambiente e le persone. Insomma, di procedere sulla strada della nuova economia”.

Non casuale la scelta del bar “NonUnoMeno”, come hanno spiegato: “Abbiamo scelto di organizzare questo evento presso al social bar della Cooperativa Jobel per questi motivi:il soggetto che gestisce il Social Bar è una cooperativa sociale, che lavora per l’inserimento di fasce deboli; la cooperativa ha fatto una scelta di finanza etica diventando socia di Banca Etica e impegnandosi ad utilizzare prodotti della banca stessa; la cooperativa gestisce il Social Bar con un progetto di rete e di condivisione che coinvolge il centro socio riabilitativo Anffas di Albenga e il Comune di Albenga; la cooperativa opera sul territorio con il principio della cooperazione tra soggetti del terzo settore”.

“NeXt (Nuove Economie X Tutti), – hanno proseguito ancora, – è una rete di organizzazioni della società civile , di consumatori, di imprese e del terzo settore che promuove una nuova economia più sostenibile attraverso nuove forme di dialogo e di interazione tra cittadini, imprese e giovani/studenti. Un’economia sostenibile, è nello stesso tempo attenta all’equilibrio economico, alla redditività ed alla competitività delle imprese, al rispetto dell’ambiente ed alla minimizzazione dell’impronta ecologica, ed al rispetto dei diritti delle persone, tanto all’interno dell’azienda quanto ai componenti della catena di fornitura, ai clienti ed ai consumatori. Next ha realizzato una piattaforma web dove è possibile registrarsi gratuitamente, tanto per le imprese che per i cittadini, e contribuire così ad arricchire ed allargare la rete dell’economia sostenibile”.

“Le imprese responsabili possono registrarsi e, attraverso uno strumento di autovalutazione partecipata, ridurre costi e complessità della comunicazione e far emergere sensibilità e azioni svolte in favore dell’uomo e dell’ambiente. L’autovalutazione proposta è un elemento strategico di fiducia, apertura e confronto ed è uno strumento per seguire il percorso della filiera produttiva. I cittadini, consum-attori, possono ricevere un’informazione completa sulle imprese e possono anche segnalare imprese sostenibili. La logica è quella della trasparenza e della condivisione con i cittadini, che parteciperanno in modo attivo attraverso i loro commenti e idee al fine di implementare o consolidare la sostenibilità nelle strategie delle imprese”.

“Il Cash Mob Etico, si inserisce in questo quadro come l’azione che realizza concretamente l’incontro tra imprese e cittadini. E’ un momento di sensibilizzazione, sempre allegro e festoso, che vuole far conoscere e premiare le aziende che strutturano il loro business sulla base del rispetto dei lavoratori e dell’ambiente. I cittadini attraverso il loro potere d’acquisto e il voto col portafoglio possono sostenere le aziende che attuano pratiche produttive responsabili e sostenibili e chiedere alle altre imprese di fare lo stesso. Il Cash Mob Etico è un modo per far conoscere ad una comunità locale quelle aziende che operano in maniera virtuosa, creando benessere per l’intera collettività”, hanno concluso gli organizzatori del pittoresco evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.